Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Jacobelli: "Iaquinta non è da sottovalutare"


Jacobelli: 'Iaquinta non è da sottovalutare'
22/06/2011, 15:06

A Radio Crc è intervenuto Xavier Jacobelli, direttore di quotidiano.net:
“Non dobbiamo aspettarci un mercato stellare anche perché la crisi c’è ed è evidente che bisogna fare di necessità e virtù. Le prime scelte del Napoli mi sembrano sagge. L’organico di Mazzarri ha bisogno di rinforzarsi qualitativamente e quantitativamente e, i primi rinforzi che sono arrivati, vanno nella direzione giusta. Donadel e Santana hanno maturato una bella esperienza, Criscito è un signor difensore e a Napoli troverà tutte le condizioni adatte per esprimersi al meglio. Poi il discorso Inler è ancora aperto quindi penso che il Napoli sia andato nella giusta direzione. Alla Juventus serve un grande attaccante e mi auguro che possa essere Giuseppe Rossi. Adesso però il compito di Marotta sarà quello di sfoltire la rosa. Iaquinta al Napoli può essere un’ipotesi anche perchè il calciatore lascerà certamente il club bianconero. Il punto interrogativo riguarda le sue condizione fisiche. È evidente che uno Iaquinta al 100% garantirebbe quella esperienza internazionale e quella capacità di surrogare il reparto offensivo. Sarebbe dunque un elemento da prendere in considerazione. Bisognerà capire però quale sia l’ultima parola di Mazzarri. A Napoli si parla anche di Trezeguet che è il miglior marcatore straniero della storia della Juventus, in più ha grande esperienza. Il Napoli dovrà cercare un attaccante che accetti la panchina e che possa garantire, soprattutto in ambito internazionale, esperienza internazionale. Non sottovaluterei l’interesse del Milan per Montolivo che sul piatto potrebbe mettere Antonio Cassano perché l’ultima sortita del procuratore di Cassano, è sibillina e fa capire come l’attaccante stia cercando conferme circa un suo impiego più continuativo”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©