Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Dopo i cori contro i napoletani nel match col Genoa

JStadium, la Juve rischia multa e chiusura della Curva

Solidarietà della Sud con gli ultrà di tutte le tifoserie

JStadium, la Juve rischia multa e chiusura della Curva
28/10/2013, 10:39

TORINO. Sanzioni in arrivo per lo Juventus Stadium. I cori di discriminazione territoriale contro i napoletani, partiti dalla curva bianconera, prima e durante Juventus-Genoa, sono stati fischiati dagli altri settori dello stadio, ma non basta. E' la prima volta che si verificano fatti di questo genere allo JStadium da quando è entrata in vigore la normativa sulla discriminazione territoriale. Il club bianconero dovrà quindi pagare una multa salata e rischia la squalifica della curva con la condizionale (pena sospesa per un anno, ma applicata nel caso di reiterazione di razzismo nel periodo considerato), come è già successo per Roma, Milan, Torino e Inter.

"Noi non siamo napoletani", "Vesuvio lavali col fuoco" e "Quella curva lì sembra Napoli". Già durante il riscaldamento di Juve-Genoa dalla Curva Sud erano partiti cori contro il Napoli e i tifosi partenopei. Cori che erano poi proseguiti durante tutto il primo tempo. Cori accompagnati da uno striscione che spiega bene la situazione: "Nella vita come in curva, mai da soli". Chiaro l'intento della curva di sancire il patto trasversale tra gli ultrà di tutte le tifoserie di Serie A. Quindi, come era già successo con i tifosi del Napoli, anche quelli bianconeri mostrano solidarietà verso la curva chiusa del Milan e verso tutti gli ultrà.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Calcio Napoli: vota il giocatore più sexy

Vota il giocatore migliore...non solo in campo!