Sport / Vari

Commenta Stampa

Presentato Campionato Mondo Offoshore Classe 3C

Julie Italia media partner dei Mondiali di Offshore


.

Julie Italia media partner dei Mondiali di Offshore
17/09/2013, 17:15

 

Sono orgoglioso, come presidente del Circolo Canottieri e come napoletano di ospitare il Campionato Mondiale di Offshore che mancava a Napoli da sette anni". Ha esordito così Edoardo Sabbatino, presidente del Circolo Canottieri Napoli, stamattina in occasione della conferenza stampa di presentazione del Campionato Mondiale Offshore Classe 3000 svoltasi presso la sede sociale del circolo giallorosso. Dal 18 al 22 settembre, le acque del Golfo di Napoli vedranno diciassette piloti, provenienti da diverse nazioni, sfidarsi tra loro per aggiudicarsi il titolo iridato. "Ringrazio il presidente Iaconianni per la fiducia che ha avuto nella nostra organizzazione - ha sottolineato Sabbatino - che conferma un trend positivo per il nostro sodalizio che si è aperto alla città dando la disponibilità ad eventi che possono gratificare la città". Alla conferenza stampa è intervenuto anche il presidente della Federazione Italiana Motonautica, Vincenzo Iaconianni. "Napoli è davvero lo scenario ideale per competizioni come le nostre che vivono in questa stagione il momento più esaltante e coinvolgente. - ha detto Iaconianni - Un ringraziamento particolare va al Circolo Canottieri Napoli ed al comune di Napoli". Una quattro giorni di sport di livello mondiale che sarà un'importante vetrina di promozione turistica per Napoli. "Da due anni, grazie anche allo sport, - ha affermato l'assessore comunale allo Sport, Giuseppina Tommasielli - Napoli sta riscattando la sua immagine. Quotidianamente cresce, inoltre, la passione verso gli sport cosiddetti minori. Il mondiale di motonautica rappresenta una vetrina importante per la città di Napoli che potrà esportare ancora una volta in tutto il mondo la cartolina della sua città". Dopo il messaggio di benvenuto anche da parte del vice-presidente sportivo del Circolo Canottieri Napoli, Davide Tizzano, è toccato al consigliere alla motonautica del circolo napoletano, Gennaro Russo, esprimere la soddisfazione "sia per la scelta della Federazione di assegnarlo a noi e sia perché questo campionato per le imbarcazioni con motore monomarca mette di più in evidenza l’affidabilità dell’imbarcazione, la bravura del pilota e la strategia da utilizzare trattandosi di tre gare che determinano l’assegnazione del titolo di Campione del Mondo". Presenti anche uno dei vice presidente della Federazione Italiana Motonautica, Eduardo Ruggiero, il presidente del Comitato Regionale della FIM, Antonio Schiano, il Presidente della Commissione Offoshore, Alfredo Gismondi ed il presidente della Lega Navale, Alfredo Vaglieco. Le gare sono in programma nei giorni di giovedì 19, venerdì 20 e domenica 22 con inizio alle 10,00. Il percorso è stato curato nei minimi dettagli e realizzato sotto costa per garantire un grande spettacolo agli appassionati e curiosi che seguiranno gli scafi sfrecciare in mare. I piloti dovranno percorrere 10 giri il giovedì, 13 il venerdì e 10 la domenica. Il percorso domenicale sarà effettuato al contrario. Sono diciassette coloro che prenderanno parte al Mondiale. Favoritissimo il finlandese Marcus Johnsson, vincitore di tre titoli (2001,2009,2012). Le speranze dell’Italia sono affidate ai fratelli napoletani Diego ed Ettore Testa, più volte campioni italiani e campioni europei nel 2008.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©