Sport / Basket

Commenta Stampa

Julie News Napoli, perde senza sfigurare contro la Planet Catanzaro


Julie News Napoli, perde senza sfigurare contro la Planet Catanzaro
08/03/2012, 13:03

La Julie News Napoli non passa al PalaPalurà di Catanzaro nel match di recupero valido per la ventunesima giornata di Divisione Nazionale C, girone H. La partita finisce con il punteggio di 78-61 in favore della Planet Group, un risultato che non rende merito però all’andamento della gara.
La squadra di coach Massimo Massaro è costretta a scendere in campo con un roster notevolmente rimaneggiato, assenti i due senior, eppure non sfigura al cospetto della quinta forza in classifica. Nelle vesti di una formazione Under 21, data l’età dei giocatori a referto, Napoli mostra il valore dei suoi giovani, al cospetto di un’avversaria esperta e agguerrita: il club calabrese annovera una rosa di atleti, quali Cattani, Saccardo, Patè, Pellicanò, che hanno militato in serie B nelle passate stagioni.
Per la società napoletana, nonostante la sconfitta, si registrano note positive, come l’effettivo recupero dall’infortunio di Gianluca Tredici. L’ala azzurra, classe ‘92, sottoscrive la sua presenza all’incontro con 22 punti (5/6 da 2pt, 4/8 da 3pt, 3 rimbalzi, 15 valutazione finale) che valgono come appellativo di mvp dell’incontro. Per Catanzaro, migliore in campo è l’abile Andrea Pellicanò che realizza 21 punti (4/6 da 2 pt, 1/5 da 3 pt, 10/11 T.L., 2 rimbalzi, 19 valutazione finale).
La palla a due vede partire forte i padroni di casa con Pellicanò e Cattani che siglano un break di 8-0 a due minuti dall’inizio. La Julie News trova i primi punti dal perimetro con Tredici, poi Morgillo e Orsini, ma qualche palla persa dai napoletani permette alla Planet di trovare la retina con Battaglia che piazza da solo un parziale di 7-0 al quinto minuto. Prima della sirena, sono ancora i canestri di Tredici e Orsini che mantengono la squadra in linea di galleggiamento. Alla prima sirena, il quarto si chiude sul 25-15 per i locali. Aperta la seconda frazione, un’altra tripla di Tredici e un buon gioco di Mangiapia accorciano le distanze sul -7 (27-20) all’undicesimo minuto. Dall’altro lato, i 216 centimetri di Tony Saccardo sono inarrestabili e il gigante dalla mano gentile irrompe con due schiacciate. Napoli non demorde e da matricola coraggiosa tiene sempre testa alla formazione locale, giocando con l’atteggiamento giusto. Andrea Cattani prova a gettare l’acqua sul fuoco napoletano con un gioco da tre punti, subito replicato da Tredici con cinque punti consecutivi. Seguono a raffica i canestri di Domenicone e Mangiapia ma Pellicanò e Cattani non peccano nemmeno dalla lunetta e Saccardo continua a fare la voce grossa, imponendo sia la potenza fisica che la grande capacità tecnica. All’intervallo, lo stacco si dilata sul 48-31 al ventesimo minuto.
Si riprende il gioco con un canestro di Fall, prima che arriva un break di 0-6 marcato da Morgillo, Domenicone e Illiano. Catanzaro cambia la difesa e dispone box-and-one: Tredici trova comunque il canestro dai 6,75, ma viene limitato dalla difesa calabrese. Morgillo e Domenicone riescono farsi spazio nell’area, catturando rimbalzi, ma l’offensiva locale continua macinare punti in attacco e chiude il terzo quarto avanti di quattordici lunghezze, 60-46 per i gialloblù.
L’ultimo atto, vede ancora Napoli rincorrere senza remore: la Julie News riesce a portarsi sotto di dieci punti a meno di tre minuti dalla fine. Ma non basta solo il cuore per vincere.

Planet Group Catanzaro - Julie News Napoli 78-61

Parziali: 25-15; 48-31; 60-46

Planet Group Catanzaro: Battaglia 11, Ippolito 3, Zofrea 0, Scuderi 8, Pellicanò 21, Saccardo 13, Cattani 14, Pulinas 0, Carella 0, Fall 8.
Coach: Tunno.

Napoli: Mangiapia 7, Andrea 0, Orsini 7, Tredici 22, Morgillo 6, Domenicone 8, Conte 5, Percuoco 0, Manzo 4, Illiano 2.
Coach: Massaro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©