Sport / Basket

Commenta Stampa

MESSINA – JULIE NEWS PONTANO 64–73

Julie News Pontano Napoli espugna Messina


Julie News Pontano Napoli espugna Messina
04/04/2011, 10:04

MESSINA – JULIE NEWS PONTANO 64–73

AMATORI BK MESSINA: Arrigo 4, Adorno 1, Centorrino 17, Giorgianni ne, Carnazza, Sabarese 5, Lombardo 14, Vazzana 17, Crovace 6, Restuccia.
All D’Arrigo


JULIE NEWS Pontano Napoli: Davini 8, Serazzi 14, Bugno 3, Luongo 8, Orefice 4, Tammaro 30, Mele 3, Tuorres ne, Maglione 3.
All Licursi


ARBITRI: Mottola di Taranto e Schena di Castellana Grotte (Bari)
PARZIALI: 21–22, 33–41, 52–55.
USCITI PER FALLI:


Successo convincente del Julie News Pontano Napoli in quel di Messina. Il +9 finale (64–73) non ribalta la differenza canestri (61–73 per i peloritani all’andata), ma mantiene vive le chance di play off dei partenopei.
Prima metà del quarto inaugurale molto combattuta ed avvincente con le due squadre che si rispondono colpo su colpo. Il punteggio sorride spesso ai padroni di casa (massimo +3 al 2° sul 6–3). Vazzana (4), Arrigo (4) Lombardo (3), Crovace (2), Serazzi (3), Davini (4), Tammaro (2): 13–11 al 5°. La tripla di Serazzi da il via al break campano proseguito da Tammaro (6): 13–20 al 7° (0–9). Immediata la reazione dei siciliani: 8–2 (21–22 al 10°).
Bruciante il rientro in campo dei viaggianti che toccano il +9 al 12° (21–30) grazie a Tammaro (2), Bugno (3) e Maglione (3). Si segna meno nel prosieguo della frazione con Luongo che firma il +11 (21–32), poi assistiamo alla prima realizzazione del periodo isolana (Sabarese da 3 dopo 3’). Centorrino gli dà un minimo di manforte, ma il trend non migliora notevolmente. Anche perché Luongo (3), Tammaro (1) e Serazzi (1) rispondono prontamente: 28–37 al 18°. Ci pensano il play e Davini (2) nel finale a conservare un distacco rassicurante (33–41 al 20°).
La ripresa s’apre con il +13 biancocelesteblù (Tammaro 2, Serazzi 3): 33–46 al 21°. Non sono alte le percentuali, ma sufficienti ai arancioneri per riportarsi in scia al 23°: 42–46 (9–0). Tammaro (5) si carica la formazione sulla spalle realizzando qua e la quei canestri che consentono di rimanere sempre avanti nel risultato sino al pareggio a quota 52 di Vazzana (4) al 29°. Allo scadere la bomba di Mele spariglia le carte (52–55 al 30°).
L’avvio dell’ultimo quarto è favorevole al Messina che trascinato da Vazzana (5) e Centorrino (3) si portanal comando al 33°: 60–56. La tripla di Orefice funge da scossa per gli ospiti che, seppur a fatica, muovono nuovamente il proprio score (Luongo 2, Tammaro 7) capovolgendo la situazione: 63–68 al 37° (3–12). Il time out peloritano non serve a nulla. Alla ripresa del gioco Serazzi è glaciale dalla lunetta (2/2) e Tammaro completa il trentello. I punti di Lombardo (3) e Crovace (1) consentono ai siciliani di conservare la differenza canestri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©