Sport / Calcio

Commenta Stampa

Notizie da Torino

Juve, l'ultima chance di Ferrara è contro il suo Napoli


Juve, l'ultima chance di Ferrara è contro il suo Napoli
12/01/2010, 12:01

TORINO - Domani il Napoli se la vedrà con la Juventus, una squadra in grossa crisi che sembra non vedere la luce in fondo al tunnel. Il cambio di allenatore pare imminente anche se il fatto economico conta. Anche le scelte di mercato sono in discussione visto il mancato inserimento di Melo e Diego. A questo punto è sotto osservazione tutto l’operato societario: dalla scelta del tecnico a quelle dei giocatori. Le qualità dei singoli (almeno di alcuni) non sono il problema, la questione è l’effettiva utilità per il gioco della squadra.
Alle spalle di Ferrara c’è l’ombra di Hiddink (si aprla anche di Zoff) e la sfida di domani con il Napoli è uno strano destino. Ferrara si gioca tutto proprio contro la formazione della sua città, contro quei colori che tanto ama, ma che rischiano di fargli male in un momento già complicato.
In realtà il cambio sulla panchina della Vecchia Signora potrebbe arrivare anche con un passaggio del turno. Vincere sporadicamente non è la soluzione (basta pensare ai tre punti con il parma che non hanno risolto la crisi). La classifica si fa complicata, la Champions è in discussione con il Napoli oramai compagno di classifica e la Roma a ridosso e gli obiettivi sono già tutti perduti. La corsa per lo scudetto è oramai una questione milanese e non c’è più da giocarsi la coppa con le orecchie.
Resta solo la Coppa Italia e uscire anche da quella sarebbe imperdonabile. Il Napoli, quindi, si troverà di fronte una squadra che definire agguerrita è riduttivo, anche se la cattiveria agonistica non basta.
Difficile anche immaginare la formazione della Juventus perché il centrocampo non esiste. Da un lato Marchisio squalificato, dall’altra una serie interminabile di infortuni e assenze.
Come uscirne? E’ una domanda alla quale pare non saper rispondere nessuno. Questa mattina la società ha cercato di dimostrare compattezza presentandosi con unità a Vinovo per parlare con Ferrara e la squadra.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©