Sport / Calcio

Commenta Stampa

Salgono le quotazioni di Spalletti

Juve, ultimatum a Benitez entro domencia si decide


Juve, ultimatum a Benitez entro domencia si decide
06/05/2010, 09:05

TORINO - Oramai tra Benitez e la Juventus è un continuo tira e molla. Una telenovela in cerca di un finale che per ora non si vede.
La società torinese, però, sembra essere stanca dell’attesa anche perché solo dopo aver scelto e firmato con l’allenatore potrà pensare a nuovi acquisti e studiare un piano per tornare a vincere.
La Vecchia Signora non si può più permettere errori, dopo Calciopoli doveva tornare a combattere per i vertici immediatamente ed invece ci sta mettendo più tempo del previsto e ora che l’Inter si avvia a fare la tripletta meglio correre ai ripari.
Pare che la dirigenza bianconera abbia dato una sorta di ultimatum a Benitez: tre giorni per decidere poi basta.
Il problema è questo: Benitez vuole una buonuscita dal Liverpool anche se è lui a voler andar via, domani il tecnico del Liverpool avrà un incontro con il presidente Broughton e, se non otterrà ciò che vuole o non si raggiungerà una separazione consensuale, la Juve gli chiederà di rassegnare le dimissioni
La Vecchia Signora studia piani alternativi: oltre a Capello riprende quota anche l’idea Spalletti, sotto contratto con lo Zenit San Pietroburgo fino al 2013 (quattro milioni a stagione).
Per arrivare al tecnico dello Zenit, già ascoltato nell’estate scorsa, la Juve dovrà pagare al club russo una clausola rescissoria di tre milioni. Molte meno rispetto ai soldi che servono per Benitez.
Non bisogna dimenticare neanche Prandelli, Allegri, Del Neri e l’ipotesi Lippi.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©