Sport / Calcio

Commenta Stampa

Juventus: lite nello spogliatoio tra Camoranesi e Ranieri


Juventus: lite nello spogliatoio tra Camoranesi e Ranieri
04/05/2009, 10:05

Ieri non è stata una partita tranquilla, all'Olimpico di Torino tra Juventus e Lecce. I tifosi juventini sono arrabbiati con la propria squadra, e la contestano sistematicamente, come ieri, quando hanno cominciato addirittura prima chele squadre entrassero in campo. E questo nervosismo si riflette sui giocatori. Infatti, alla fine del primo tempo, la Juventus stava perdendo 1-0 in casa e contro una delle ultime squadre in classifica. E negli spogliatoi succede il patatrac. Ranieri avvisa Camoranesi e Del Piero che nel secondo tempo non rientreranno, sostituiti da Paulsen e Marchionni. A quel punto scatta l'ira dell'italiano di origini argentine, che non accetta la decisione del tecnico: vuole giocare. E glielo urla, senza mezzi termini. Anche Ranieri non è che si tiene le cose e sorge un battibecco, così violento, che si sono diffuse voci addirittura di un tentativo di aggressione fisica del giocatore; voci subito smentite. Al punto che Gianluigi Buffon fa una cosa particolarmente anomala, soprattutto per un giocatore della sua esperienza, che sa quanto contino certi gesti: prende e lascia lo spogliatoio, tornando in campo in netto anticipo di diversi minuti rispetto ai compagni di squadra. Segnali di scollamento, di tensione, ma soprattutto segnali che mostrano come a questo punto la dirigenza bianconera ha solo due strade: o sostituire il tecnico, come si vocifera da parecchio; oppure rifondare la squadra. A meno che non vogliano ancora sentire, come ieri, i tifosi che invocano il ritorno di Moggi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©