Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Il tecnico della Juve ha il "cuore" napoletano

Juventus-Napoli, Ferrara e il suo passato


Juventus-Napoli, Ferrara e il suo passato
29/10/2009, 10:10

TORINO - Sabato pomeriggio non c’è un semplice Juventus-Napoli, ma c’è un faccia a faccia tra volti illustri azzurri.
Sulla panchina della Vecchia Signora, infatti, è seduto un uomo più che napoletano: Ciro Ferrara.
Il tecnico bianconero non ha dimenticato la sua città, anzi, ma ora deve solo pensare alla Juve e sabato pomeriggio proverà a fare un brutto scherzo ai suoi concittadini: “Per me sarà un tuffo nel passato e sarà una gara sicuramente bella – ha dichiarato il tecnico nel post-partita con la Sampdoria vinta 5-1 dalla torinese.
La Juve si ritrova unica vera antagonista dell’Inter e non può permettersi passi falsi, di fronte però ci sarà un Napoli agguerrito e galvanizzato dalla grande partita di ieri sera, dalla rimonta e dal carattere.
Ciro Ferrara esordì in Serie A con il Napoli il 5 maggio 1985, al San Paolo proprio contro la Juventus, partita del campionato 1984-1985. A Napoli ha giocato durante tutta l'era di Maradona e ha vinto il primo scudetto e la Coppa Italia nella stagione 1986-1987, poi due secondi posti consecutivi in Serie A ed ancora uno scudetto, nel 1989-1990.
Nella stagione 1988-1989 il Napoli vinse anche il suo primo trofeo europeo, la Coppa UEFA, battendo in finale lo Stoccarda grazie anche ad un suo goal realizzato al volo di destro, servito da un assist di testa di Maradona.
Ora, però, lo scudetto vuole vincerlo da allenatore della Juventus.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©