Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Mazzarri ha dato la mentalità vincente al Napoli

Juventus-Napoli, le pagelle azzurre


Juventus-Napoli, le pagelle azzurre
31/10/2009, 20:10

TORINO - De Sanctis: 6 Incolpevole sui goal. Ma spesso è bravo a chiudere lo specchio ai bianconeri
Campagnaro: 5,5 Probabilmente non si è ancora ripreso del tutto dall'infortunio. Fa il compitino, ma non è quello di inizio stagione. (Datolo: 8 perfetto l'impatto con la gara al suo ingresso in campo. Segna il 2-2 e riapre completamente la gara, poi crossa per il vantaggio del Napoli)
Cannavaro: 6 Forse un pò emozionato per il faccia a faccia con il più famoso fratello Fabio. Al di là del primo goal, la difesa tiene bene sulle spinte della Vecchia Signora
Contini: 5 Il secondo goal della Juventus è colpa sua. Inoltre è troppo falloso. Nel primo tempo alza il gomito e obbliga all'uscita Camoranesi che rimedia 4 punti di sutura. Anche se non è mai cattivo
Maggio: 6,5 Non fa molti cross, ma si impegna sempre ed è utile anche in fase difensiva.
Gargano 6: solito lavoro sporco per il mediano azzurro. Non fa molto effetto a guardarlo, ma il suo lavoro a centrocampo è importante
Cigarini: 6 Non troppo incisivo sul gioco azzurro. Mazzarri cerca rapidità e lui non appare ancora la risposta ideale. Sicuramente è in crescita e si prenota per essere uno dei giocatori del Napoli del futuro.
Aronica: 6,5 Oramai si è ritrovato. E' il nuovo titolare con Mazzarri e si prenota ad essere il terzino sinistro tanto atteso, almeno fino a gennaio.
Hamsik: 8 Si rivela solito cannoniere azzurro. Nel tridente si trova benissimo. Segna una doppietta e lancia il Napoli verso la vittoria sulla Juventus.
Lavezzi: 6.5 I suoi contropiedi sono micidiali. Una rapidità incredibile, difficile da fermare (Pazienza: sv)
Denis: 6,5 Si comporta da vera punta centrale. Prova spesso di testa, ma questa volta non è preciso. (Quagliarella: 6 E' un cambio che non incide troppo sulla partita, è ancora fuori forma)

Mazzarri: 8,5 Azzecca il cambio di Datolo e conferma di essere un grande allenatore. Due vittorie in trasferta contro due big. Il Napoli non vinceva a Torino dal 1988.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©