Sport / Calcio

Commenta Stampa

Con il Milan una storia infinita

Kakà e la carica dei 101


Kakà e la carica dei 101
07/01/2014, 17:16

MILANO - Il figliol prodigo è ritornato dopo tante peripezie e c'era chi già l'avveva dichiarato finito ma con le sue prestazione ha smentito tutte le male lingue. Lui già pensa ai 200 ma per adesso si limita a festeggiare la sua carica dei 101. Stiamo parlando di Ricardo Kakà che con la doppietta rifilata ieri all'Atalanta è arrivato a quota 101 reti con la maglia rossonera, a -1 da Pierino Prati. Il brasiliano, per adesso, dovrà guardare ancora dal basso Gianni Rivera, l'unico goleador non attaccante ad aver segnato più di 100 reti. La storia d'amore tra Kakà e il Milan parte nell'estate del 2003 quando, su segnalazione di Leonardo, viene acquistato per  8,5 milioni di euro dal Sao Paolo. Esordisce in Serie A il 1° settembre dello stesso anno. In Europa esordisce il 16 settembre contro l'Ajax a San Siro. L'Inter è la sua prima vittima in Serie A. L'allontanamento arriva a fine stagione del 2009 quando viene ceduto al Real Madrid dove la sua carriere sembra finire a caua di vari problemi fisici. Questa estate, però, il Milan lo vuole con tutte le forze e ritorna. Le sue prestazioni dimostrano che la casacca rossonera è l'unica che davvero gli calza bene.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©