Sport / Offshore

Commenta Stampa

Team Flegreo ha guadagnato il primato

Karerl Più trionfa in Sardegna


Karerl Più trionfa in Sardegna
11/07/2010, 12:07

Entusiasmante successo per il team RG87 Karelpiù di Antonio e Giuseppe Schiano, coadiuvati da Francesco Calò, nella prima gara della terza tappa del Mondiale Powerboat Gps, in corso a Poltu Quatu, in Sardegna. La gara, valida anche come seconda tappa del Campionato Europeo e come prima del Campionato Italiano, vede il team flegreo prendere la testa del campionato nazionale, al termine di una prova spettacolare e molto combattuta.
La gara ha visto partire in testa, al largo di Porto Cervo, la barca ucraina Seagull Ukrainian Spirit, seguita dal Karelpiù e dagli altri team partenopei Al&Al (Nuzzo-Amato), Baia-Attolini (Capasso-Guidi-Foglia Manzillo) e Caffè Kenon (Tedeschi-Testa). Karelpiù è riuscito a mantenere il contatto con il team ucraino, distanziando il gruppo di inseguitori, fino alla metà del quarto giro, quando in boa Giuseppe Schiano è passato davanti a Seagull Ukrainian Spirit, gestendo la gara fino all’arrivo contenendo la rimonta di Al&Al, che ha chiuso al secondo posto. Con questo risultato Karelpiù sale al quarto posto della classifica iridata, a soli 2 punti dal podioe a 8 dal secondo posto.
“Siamo stati bravi a tenerci vicini agli ucraini alla prima boa – ha spiegato Giuseppe Schiano, il pilota più giovane del circuito – così facendo abbiamo potuto lottare con loro distanziando gli altri team. Abbiamo aspettando il momento giusto per tentare il sorpasso e siamo riusciti con una manovra difficile e coraggiosa a chiudere la boa al largo prima di loro, conquistando la testa e portando a casa il successo. Siamo orgogliosi e vogliamo ringraziare tutto il team che lavora per noi, in particolare Hi-Performance Italia e Francesco Calò, che era a bordo con noi, perché hanno settato la barca alla perfezione consentendoci di lottare alla pari con tutti”.
Soddisfatto ed emozionato anche Antonio Schiano, padre di Giuseppe e throttleman del team: “L’intesa con Giuseppe cresce ancora – ha spiegato a fine gara – e la barca è sempre più affidabile. Dopo essere passati in testa ho preferito gestire e ho riaccelerato solo nel finale quando Al &Al è riuscito a superare gli ucraini e poteva mettere in pericolo la nostra vittoria. Abbiamo superato i problemi avuti nella seconda prova di Malta e ora ci godiamo questa vittoria, in attesa di riprovarci domani nella gara lunga”.
Arrivano complimenti al team Karelpiù RG87 anche dai rivali di Baia Attolini: “Siamo contenti che un team flegreo abbia vinto questa gara – ha dichiarato Roy Capasso di Baia in banchina – anche se siamo dispiaciuti di non aver potuto lottare per la vittoria oggi. Adesso ci concentriamo sulla gara di domani, che è più impegnativa e che è alla nostra portata”.
La seconda prova della tappa sarda del Mondiale Powerboat Gps si correrà domani alle 16 al largo di Porto Cervo, su un circuito di dieci giri.

Ordine d’arrivo prima gara della terza tappa del Mondiale Uim Powerboat Gps – categoria Supersport (Poltu Quatu – prime posizioni)

1) Rg87 – Karelpiù
2) Al &Al
3) Seagull Ukrainian Spirit
4) Baia Attolini
5) Caffè Kenon

Classifica provvisoria Mondiale Uim Powerboat Gps – categoria Supersport

1) Baia Attolini: S. Acanfora, R. Guidi, V. Foglia Manzillo, R. Capasso (I): 84pt
2) Big Sergio Al&Al: A. Nuzzo, A. Amato, A. D'Ettore (I): 60pt
3) Seagull Ukrainian Spirit: O. Chendekov, A. Lysenko e D. Lebed (Ua): 54pt
4) Karelpiù RG87 Racing team: G. Schiano, A. Schiano, F. Calò (I): 52pt
5) Spirit of Belgium: S. Jory-Leigh, P. Huybreghts (B): 49pt

Classifica provvisoria Campionato Italiano Uim Powerboat Gps – categoria Supersport

1) Rg87 – Karelpiù 20pt
2) Al &Al 16pt
3) Baia Attolini 12pt
4) Caffè Kenon 7pt

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©