Sport / Kart

Commenta Stampa

Kart, al Trofeo Città di Siena trionfo di Lucati in KZ2


Kart, al Trofeo Città di Siena trionfo di Lucati in KZ2
22/11/2011, 12:11

Castelnuovo Berardenga (Siena), 20 novembre 2011. Una decima edizione da ricordare quella del Trofeo Città di Siena disputata nei due appuntamenti del 13 e 20 novembre, per la qualità e quantità dei piloti, ben 270 nel doppio evento (ai 145 piloti della settimana scorsa si sono aggiunti i 125 di questo secondo weekend), ma anche per il grande spettacolo offerto in pista e per la ricchissima premiazione con coppe, buoni viaggi e tanti prodotti locali, particolarmente graditi da coloro che sono riusciti ad aggiudicarsi i primi posti della classifica generale.

IN KZ2 VITTORIA AL FOTOFINISH. Una delle più belle gare della stagione è stata vissuta nella categoria più prestazionale, la KZ2, dove ben 5 piloti si sono scambiati più volte la prima posizione in una corsa ricca di suspence fino al traguardo. Ad aggiudicarsi la vittoria, con un sorpasso magistrale all’ultimo giro, è stato il marchigiano Marco Pizzuti (Birel-Tm) che in volata ha preceduto Yuri Lucati (VSK-Tm), Matteo Massatani (CRG-Tm), Marco Pastacaldi (Kosmic-Tm) e Alessandro Giulietti (Tony Kart-Tm). A Pizzuti va il merito di essersi imposto dopo una rimonta dalla 14.ma posizione, a Lucati va invece l’onore di aver conquistato la vittoria del Trofeo Città di Siena della KZ2 con la somma del punteggio della settimana scorsa.

In questo weekend è mancata la presenza del senese Mirko Torsellini, vincitore la scorsa settimana, in quanto impegnato con la squadra CRG nella concomitantegara internazionale di Las Vegas negli USA.



PRIMO PODIO PER HAKKINEN. Questa edizione del Trofeo di Siena sarà ricordato anche per il primo podio conquistato da Hugo Hakkinen (Top Kart-Lke) nella sua carriera di kartista. Il giovanissimo finlandese, figlio del due volte campione del mondo F1 Mika Hakkinen, ha ottenuto la sua prima grande soddisfazione nella 60 Mini cogliendo un bel terzo posto al termine di una finale molto combattuta.

Qui la vittoria è andata al torinese Alessandro Stura (Top Kart-Parilla) che sul traguardo ha preceduto il bolognese Ludovic Zanchi (Top Kart-Parilla) e appunto Hakkinen che ha avuto la meglio sui due russi Nik Popovic e Ivan Novikov, tutti e due su Top kart-Parilla.

Anche il Trofeo finale, nella somma dei risultati delle due prove del 13 e del 20novembre, è andato nelle mani di Stura, mentre Hakkinen ha ottenuto il quarto posto alle spalle di Popovic e Galletto.



125 ITALIA A BAZZECHI. Nella 125 Italia il successo in finale l’ha messo a segno l’emiliano Nicola Gnudi (CKR-Tm), ma ad aggiudicarsi il Trofeo della categoria è stato l’aretino Nico Bazzechi (Birel-Tm), grazie al successo conquistato in prefinale e il doppio risultato della scorsa prova (un primo e un secondo posto). In classifica generale Bazzechi è riuscito a conquistare la prima posizione con 4 punti di vantaggio su Gnudi, mentre alterzo posto assoluto è riuscito ad inserirsi Marco Vannini davanti a Stefano Vannucci, tutti e due su Tony Kart-Vortex.



BELLANDI LEADER DELLA 125 PRODRIVER. Nella 125 Prodriver è stato il fiorentino Luca Bellandi (EKS-Tm) a imporre la propria superiorità centrando il successo anche in questa finale dopo aver ottenuto l’en-plein nella scorsa settimana. Fra i maggiori antagonisti di Bellandi si sono rivelati il livornese Paolo Beltramini (Tony Kart-Vortex), anche se sfortunato nell’ultima finale, e il fiorentino Cosimo Barberini (CKR-Tm), giunti nell’ordine al secondo e terzo posto della classifica generale del Trofeo.



I CAMPIONI DELLE CATEGORIE ROK. A completare il successo di partecipazione nel Trofeo Città di Siena un bel contributo l’hanno offerto le categorie Rok, con in pista la Mini, Junior, Rok e Super Rok. A vincere la categoria più piccola è stato il veneto Lorenzo Franchetto (Tony Kart), che nel Trofeo si è imposto davanti ai due fratelli Cristian e Francesco Comanducci. Nella Junior la vittoria è andata alla vicentina Maria Scalzotto (Tony Kart) autrice di un poker di vittorie. Nella Rok il podio alla fine è stato tutto al femminile, con la romana Arianna Armati (Tony Kart) vincitrice del Trofeo davanti a Federica Scarscelli (Tony Kart) e Nicole Galasso (Italcorse). Nella più affollata Super Rok è stato il bolognese Alberto Gnudi (Tony Kart) a vincere il Trofeo grazie al secondo posto in finale dietro Alessio Mordini (PCR-Vortex) e la doppia vittoria riportata la settimana scorsa. Gnudi ha così preceduto di 10 punti Mordini, mentre il terzo posto assoluto lo ha ottenuto Nicola Stranieri davanti a Andrea Sciarra e al francese Sebastien Segond, con quest’ultimo buon terzo in finale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©