Sport / Kart

Commenta Stampa

Il clima non ha intralciato la finale

Karting: archiviata la IV° Coppa Concorrente edizione 2009


Karting: archiviata la IV° Coppa Concorrente edizione 2009
20/09/2009, 16:09

Quarta Coppa Concorrente al Circuito Internazionale Napoli di Sarno. Dopo una settimana caratterizzata dai capricci del meteo di fine estate, le condizioni di pista e per la gara sono state sostanzialmente ottimali. Il formato della Coppa ha racchiuso nella sola giornata di domenica le attività agonistiche anche se il sabato precedente il tracciato è stato aperto per le facoltative prove libere, onorando lo spirito di una competizione rivolta al movimento di base del karting. La quarta edizione della Coppa Concorrente è stato quindi un importante riavvicinamento dell’organizzazione del Circuito situato a Sarno ai ritmi propri delle categorie non professioniste logicamente in una cornice logistica che ben ha meritato, ed ancora una volta, di ospitare eventi internazionali iridati. Al di là del mero risultato sportivo, sempre da segnalare presenze importanti nel paddock del Circuito ai piedi del Vesuvio. Il ticinese con origini casertane Raffaele Marciello, pilota internazionale KF3 alla hospitality della Morsicani:” Sono qui a Sarno per respirare ancora una volta aria di karting importante. E’ da poco che indosso la camicia della Tony Kart e sono contento di trovarmi in un team così grande e ben organizzato. Avrò modo di correre con del materiale di altissimo livello.

Dall’Intrepid alla Tony Kart
Con Paul Spencer – team manager Tony Kart – avrò modo di imparare ancora molto. In futuro, direi più che prossimo, impegni europei, il WSK, il Torneo delle Industrie ed a fine stagione, sarò a Macao. Stare qui a Sarno, mi carica. Voglio essere all’altezza della situazione”. E trattando di Morsicani, il team satellite Tony Kart (campione del mondo in KF3 con Niceta nella scorsa, straordinaria tornata iridata di Sarno), con riguardo alla quarta Coppa Concorrente, sforzi rivolti al mini campioncino, il barese Alex. Alex (Tony/Vortex), anche in questa occasione della Coppa Concorrente ha trovato come rivale sportivo, soprattutto l’altro mini campioncino Vincenzo Paparo (Top/Comer) da Pomigliano D’Arco.

Tra le presenze di rilievo e di valore sportivo nella cornice della quarta edizione della Coppa Concorrente anche Francesco Laudato, team manager e pilota internazionale:”Sarno è la mia base. Ne approfitto per comunicare che non c’è ancora nulla di sicuro e di deciso circa la mia carriera di pilota così come comunicato da importanti riviste di settore. Oggi però, sono qui a Sarno come team manager. Circuiti del genere sono una fortuna per gli umani..del karting. La Coppa Concorrente è un appuntamento che sta diventando una tradizione. Lo spirito che si respira, la passione di tutti è davvero bella. Fortunatamente, il tempo ci sta accompagnando. In pista come team, daremo il massimo”.
Coppa Concorrente edizione quattro, quindi dedicata al movimento karting di base. Passione e sano sacrificio innanzi a tutto. Passione coniugata al massimo, come per la scuderia napoletana MRT, ovvero il Merano Racing Team, una delle squadre di punta nel panorama non professionistico. Ad accompagnare la squadra napoletana, che vede tra i suoi piloti i napoletani Gabriele Merano (Monza/Tm) e Pasquale Aulisio (id.), l’ingegnere Salvatore Merano, fratello del pilota:”E’ chiaro, che mi ritrovo qui ad aiutare una squadra corse in quanto è la squadra di famiglia. Mio padre, mio fratello che corre. E’ una passione. Ci divertiamo con i dati che riesco ad ottenere dai nostri piloti. Qui a Sarno, pista adatta alle nostre specifiche, in occasione di questa Coppa Concorrente abbiamo individuato due settori della pista dove potremo provare a limare qualcosa agendo su parametri che noi abbiamo individuato con una sorta di base….scientifica. Li abbiamo individuati, adottando metodologie proprie dei grossi team e da noi implementate. Senza volerci atteggiare a qualcosa che non siamo, diciamo che portiamo a nostro livello competenze da team di altre categorie. Alla fine è un gioco, una passione giocosa, quella stessa enorme passione che muove i nostri colleghi di categoria che magari si trascinano da soli il kart in pista. Manifestazioni come queste della Coppa Concorrente, alimentano il nostro sport e noi della zona, siamo fortunatissimi ad avere impianti come questo di Sarno”.

Meno scientifici ma con la testa unicamente diretta ad una buona performance in occasione della Coppa Concorrente i piloti Marano e Aulisio, che alla fine della giornata di gara alquanto, restano soddisfatti del risultato. Aulisio:” E’ stata una gara comunque dura. Ieri (sabato ndr) abbiamo avuto la possibilità di provare ed abbiamo sperato, com’è stato in una domenica con la pista asciutta. Quello di importante che ho raccolto è stata la conferma delle impressioni e delle indicazioni che avevamo focalizzato. Sarno come ho già detto, è una pista difficile e come pista merita di ospitare eventi importanti. Noi, giriamo ed a volte sogniamo di essere protagonisti a questi eventi. Non nascondo che la nostra tenacia a volte supplisce e supera le prestazioni di qualche squadra o pilota che ha la fortuna di gareggiare a livello internazionale. Ma forse è proprio questo il segreto del karting fatto a livello non professionistico, ovvero, con gli elementi che ho già detto, cercare di avvicinarci in qualche modo ai professionisti di questa disciplina. Con fatica, passione e sicuramente con l’amore sincero per questo sport”.

Chiusura della carrellata per il pilota di Poggiomarino Vincenzo Zupo (Crg/Maxter) e per il campionissimo della 100 MTL da Ottaviano, Giuseppe Franzese (Tony/Tm). Zupo:” Prontissimo come al solito per questa gara. Ed è un piacere correre su questa pista dove poche settimane fa c’è stato il mondiale”. Soddisfattissimo ancora una volta per il risultato ottenuto in gara Franzese:”Che faticaccia. La gara è stata davvero tosta. A pochi giri dalla fine, in finale, l’indicatore delle mie forze segnalava la spia rossa della riserva. Ho fatto leva su tutte le mie energie: piede a tavoletta, concentrazione al massimo, esclusione del dolore al braccio che mi attanagliava e finalmente bandiera a scacchi. Sono davvero contento per questa vittoria. Non dico che mi sono meravigliato di me stesso, ma davvero sono più che soddisfatto!”.

Classifiche delle finali:

60 MiniKart: 1) V. Paparo (Top/Comer) 9 giri in 11’49”507; 2) Alex (Tony/Vortex) a 2”.680; 3) L. Angelillo (Top/Comer) a 3”.002.
125 ITALIA: 1) A. Catapano (Crg/tm) 13 giri in 14’25”284; 2) P. Feola (Parolin/tm) a 3”.381; 3) S. Cozzolino (Fa/tm) a 4”.199.
100 MTL: 1) G. Franzese (Tony/tm) 13 giri in 15’22”799; 2) V. Zupo (Crg/Maxter) a 3”.375; 3) V. Sulmonte (Tecno/tm) a 7”.953.
125 MTL: 1) M. Merillo (Spirit/tm) 13 giri in 14’36”605; 2) P. Aulisio (Monza/tm) a 0”.194; 3) G. Ferrentino (Birel/tm) a 4”.706.
KF2+KF3: 1) V. Vusurovic (DR/Iame) 13 giri in 14’44”926; 2) A. De Angelis (LGK/Iame) a 1”.235; 3) A. Busiello (Tony/Vortex) a 18”.194.

Meteo report: Sarno (Sa), domenica 20 settembre 2009, temperatura ambientale media compresa fra i 18° C e 22.5° C. Massima di 32° C. Temperatura asfalto media 24° C. Umidità in ascesa media 60 %. Cielo poco nuvoloso alla fine velato. Vento da NE-E con intensità di 5 Km/h.
(© il meteo.it). Track Length 1699 mt. Gomme, slick
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati