Sport / Vari

Commenta Stampa

KARTING: ASSEGNATI I TITOLI COPPA C.S.A.I. 60 BABY E TROFEO NAZIONALE F.I.K. 60 MINI


KARTING: ASSEGNATI I TITOLI COPPA C.S.A.I. 60 BABY E TROFEO NAZIONALE F.I.K. 60 MINI
01/09/2008, 08:09

Tante emozioni ed una sequenza di colpi di scena hanno colorato in tinte forti lo straordinario spettacolo agonistico vissuto a Sarno (SA) per il lungo week-end di Karting che ha appena assegnato la Coppa C.S.A.I. 60 Baby ed il Trofeo Nazionale F.I.K. 60 Mini, i due massimi titoli tricolori istituiti dalla federazione sportiva nazionale (ACI/CSAI – FIK) per i “pilotini” dai 7 ai 12 anni di età. Su una concorrenza composta da 130 potenziali “campioncini” e dopo una lunga maratona motoristica avviatasi già lo scorso giovedì, a cingersi dell’alloro tricolore sono il 12enne cosentino Antonio Fuoco, in arte“Speedy”, nella 60 Mini, riservata a piloti da 9 a 12 anni di età, mentre nella 60 Baby per i più piccoli da 7 a 9 anni vittoria autoritaria del 9enne barese “Alex”, figlio d’arte con grande orgoglio di papà Pasquale Irlando, pluri-campione nelle salite per i colori ufficiali della Osella. Tra i piloti campani in gara bella affermazione del salernitano “Kiko” Pagano, 9 anni di S.Valentino Torio, che è vice-campione della 60 Baby con il secondo posto della Finale.

60 MINI. A guadagnare la pole position nella Prefinale, grazie al dominio espresso nelle 15 manche eliminatorie, è il 12enne romano Damiano Fioravanti (Fa-Vortex), forte di tre vittorie e due secondi posti nelle cinque gare di qualificazione che lo hanno visto impegnato. Con due vittorie e tre podi il 12enne senese Paolo Ippolito (TonyKart-Vortex) guadagna la prima fila, mentre il lucchese Mattia Vita (TonyKart-Vortex), con quattro podi e l’11enne bergamasco Antony Tripepi (TopKart-Vortex), con due vittorie ed un podio seguono davanti al cosentino “Speedy” (TopKart-Comer) ed al 12enne avellinese Gianni Vigorito (TopKart-Vortex), primo dei campani in griglia con il 10enne napoletano Vincenzo Paparo (TopKart-Vortex), ottavo (autore di una vittoria in manche) e l’undicenne avellinese Vincenzo Di Pietro (TopKart-Vortex) a chiudere la Top-10. Dopo la sfuriata iniziale di Vita, la Prefinale diventa un assolo di Fioravanti che già dalla seconda tornata guadagna la testa della gara senza più abbandonarla. La lotta per la seconda posizione si risolve invece solo all’ultimo giro con Tripepi che riesce ad avere la meglio su Vita, così terzo davanti a “Speedy”. Con il quinto posto Di Pietro è il migliore dei campani precedendo sul traguardo Partigianoni, l’agrigentino Riccardo Vullo (Fa-Vortex), Ippolito e l’undicenne casertano Michele Riccio (Fa-Vortex), che chiude al nono posto in splendida rimonta dalla 30^ posizione in griglia guadagnata solo dopo essersi aggiudicato la manche di recupero. Allo start della Finale Tripepi si fionda subito al comando inseguito da Speedy che già alla prima tornata deve cedere a Vita, mentre quarto è Fioravanti inseguito da Vullo. Alla seconda tornata è Vita a portarsi in testa inseguito a stretto contatto da Tripepi, mentre Speedy è alle prese con Fioravanti per il terzo posto davanti a Vullo ed al milanese Dennis Olsen (TopKart-Comer), tutti raccolti in un solo secondo. Al quarto giro inizia il capolavoro di Speedy che, dopo aver avuto ragione di Tripepi, si lancia all’attacco del leader Vita che nulla può contro il ritmo del calabrese e cede la prima posizione. Fino al penultimo giro Speedy, Fioravanti, Vita e Tripepi, procedono vicinissimi e solo all’ultima tornata Speedy e Fioravanti riescono a staccare il due Vita-Tripepi in lotta per il terzo gradino del podio. Il verdetto diventa definitivo solo sul traguardo dove Speedy diventa campione grazie ad 17 centesimi di vantaggio su Fioravanti, mentre Vita sale sul terzo gradino del podio dopo un duello fino alle ultime curve con Tripepi. Quinto chiude Ippolito davanti a Vullo ed Olsen. Primo dei campani in gara l’avellinese Di Pietro decimo al traguardo.
 
 
60 BABY. Le tre gare di qualificazione della classe minore vedono la supremazia del barese “Alex” (TopKart-Comer), autore di una vittoria ed un quarto posto che gli hanno permesso di precedere il coetaneo catanzarese Domenico Luiggi (TopKart-Comer), secondo e terzo nelle due gare che lo hanno visto protagonista. Alle loro spalle l’8enne pescarese Stefano D’Andrea (TopKart-Comer) ed il pescarese Pierluigi Jr. Silvestri (TopKart-Comer), mentre i primi campani in griglia sono il napoletano Remigio Garofano (TopKart-Comer), di appena 8 anni ed il salernitano “Kiko” (TopKart-Comer), 9 anni di San Valentino Torio, rispettivamente quinto e sesto. “Kiko” ed il 9enne leccese Tommaso Tridici (TopKart-Comer), settimo in griglia, sono stati gli unici, come “Alex” ad essersi aggiudicati una manche eliminatoria. Al via della Prefinale è subito Silvestri a portarsi al comando guidando un gruppo raccolto in soli 8 decimi di secondo e composto anche da Tridici, Luiggi, “Kiko” ed “Alex”. Con il susseguirsi dei giri il quintetto rimane a stretto contatto con Tridici che si porta in testa prima di cedere ad “Alex” che passa a condurre al quarto giro su un gruppo che ora vede risalire anche l’appena 7enne padovano Davide Lombardo (Crg-Intrepid-Maxter). Proprio il pilota veneto ed il rivale Luiggi sono vittime della bagarre al quinto giro e scivolano nel gruppo, mentre in testa alla gara è Tridici a portarsi definitivamente al comando davanto a Kiko, Alex e poco più dietro Silvestri, D’Andrea e Garofano. Al pronti-via della Finale è Kiko a lanciarsi al comando, ma già nel corso del primo giro deve cedere ad Alex. Sempre alla prima tornata supera di forza Kiko che subisce contatto e scivola nel gruppo passando al sesto posto. Grazie alla bagarre alle sue spalle, Alex è subito solo al comando con Tridici secondo ed a seguire D’Andrea, Silvestri, Garofano e Kiko. Proprio il salernitano si riporta subito nelle posizioni di testa già alla tornata seguente dove guadagna la scia di Tridici. Il salernitano è scatenato ed al terzo giro supera il rivale guadagnando la seconda posizione. Nelle battute finali di gara si anima la lotta per il terzo gradino del podio con Tridici alle prese con Garofano e Lombardo. Solo all’ultimo giro il piccolo Lombardo si stacca dai due rivali che lottano fino al traguardo dove Tridici riesce a precedere Garofano al fotofinish e con grande disperazione per il napoletano che perde la piazza d’onore per sette millesimi di secondo. Grande gioia invece per Alex che taglia il traguardo a braccia alzate per la vittoria del titolo tricolore.
Per rivivere le emozioni dell’evento di Sarno (SA) l’appuntamento è in TV con la telecronaca differita delle Prefinali e Finali delle due categorie trasmessa su RaiSportPiù (Satellitare SKY227 e digitale terrestre) martedì 2 settembre alle ore 19.00. Un evento televisivo di portata internazionale grazie al canale satellitare RaiSportPiù visibile anche in Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Scozia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria, Algeria, Libia, Marocco, Tunisia.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©