Sport / Basket

Commenta Stampa

Sta valutando offerte importanti

Kobe Brayant è in Italia, "L'italia è casa mia, voglio giocare qui"


Kobe Brayant è in Italia, 'L'italia è casa mia, voglio giocare qui'
28/09/2011, 19:09

Dopo la serrata dei propietari delle squadre NBA, oltre 50 giocatori sotto contratto nel 2010-11 hanno già deciso di spendere altrove il periodo di riposo forzato. Per alcuni è un ritorno a casa, per altri una scelta di vita. Dopo il ritorno in patria di Gallinari che ritorna all' AJ Milano, e l'attesa per Belinelli e Bargnani, quest'ultimo molto probabilmente si accaserà a Siena, il campionato italiano dà il benvenuto ai fenomeni NBA, che verranno qui per una sorta di vacanza premio. Dall'8 ottobre in Serie A ci saranno altri 9 giocatori che lo scorso anno hanno giocato nella lega Usa, più due scelti nel secondo giro all'ultimo draft (Benson a Sassari, Moore a Treviso). La "pesca" migliore l'ha fatta Siena, che avrà per tutto l'anno David Andersen (nel 2010-11 a New Orleans con Belinelli) e DeJuan Summers (ex Detroit). A Bologna ci rimarrà fino al termine della stagione Chris Douglas-Roberts, che ha scelto la Virtus dopo 155 gare Nba, le ultime 44 a Milwaukee. La Benetton ha invece ufficialmente messo sotto contratto Brian Scalabrine, che già da agosto si allenava con la squadra, Von Wafer, veterano di 5 stagioni Nba, ha scelto invece Cremona. Voi ora vi starete chiedendo...Che Fine ha fatto Kobe Brayant?

Oggi il fenomeno paranormale della pallacanestro è sbarcato a Milano, e le prime dichiarazioni che ha fatto hanno lasciato ben sperare a tutti i fans del Basket americano. "Giocare in Italia? E’ molto possibile, sarebbe un sogno per me. C’è un’opportunità e ne stiamo parlando proprio in questi giorni". E’ quanto detto il campione dei Lakers Kobe Bryant intervistato dalla Gazzetta dello sport nella sede di via Solferino a Milano. "Vediamo cosa succederà - ha detto nel suo perfetto italiano - oggi non ci sono novità, magari domani". ‘’è un grandissimo sogno giocare in Italia, è qui dove è iniziato il mio sogno di giocare nella Nba. Qui ho imparato i fondamentali, ho imparato a tirare, a passare, a tagliare senza palla. Tutte cose che quando sono tornato in America i miei coetanei non sapevano fare perché pensavano solo a saltare e schiacciare". "Questa è casa mia. Qui in Italia è iniziato il mio sogno ed ho mosso i miei primi passi dal punto di vista sportivo. E' un onore per me tornare qui" ha aggiunto alla fine Brayant. Ora non resta che sperare di vedere il campionato piu bello del mondo in Italia.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©