Sport / Basket

Commenta Stampa

La BPMED Napoli approda alla Final Four di Coppa Italia di Divisione Nazionale A


La BPMED Napoli approda alla Final Four di Coppa Italia di Divisione Nazionale A
09/01/2012, 10:01

BPMED NAPOLI-LIOMATIC GROUP BARI 74-50

NAPOLI: Sabbatino 5, Musso 24, Bastone 7, Mariani, Gatti 5, Iannilli 12, Rotondo 4, Rizzitiello 2, Guastaferro 10, Lenardon 5. All. Bartocci.

BARI: Bona 10, Chiusolo 2, Barozzi 4, Morena 9, Mian, Cardillo 10, Deguara 4, Gigena 9, Ciocca, Ruggiero 2. All. Putignano.

ARBITRI: Rudellat di Nuoro e De Rosas di Santa Teresa di Gallura (Sassari).

NOTE: Parziali 19-19, 47-26, 60-40. Usciti per falli: Barozzi e Mian. Spettatori 1500.

Il Napoli Basketball scrive la pagina più bella della sua recente storia battendo la Liomatic Bari al PalaBarbuto e centrando, da matricola, la Final Four di Coppa Italia di Divisione Nazionale A, riservata alle quattro squadre col miglior punteggio del campionato e in programma a Legnano dal 16 al 18 marzo. Lo fa, Napoli, travolgendo i pugliesi del grande ex Mimmo Morena (premiato prima del match dalla società e dal Club dei Tifosi) con una prestazione solida e con poche sbavature, che vale l’ottava vittoria in nove partite interne e la tredicesima nelle diciassette del girone d’andata. Un cammino perfetto per una società nata solo tre mesi prima dell’inizio della stagione. Ma non c’è tempo per respirare, il girone di ritorno inizierà già lunedì sera, 9 gennaio, contro Fabriano: appuntamento ancora al PalaBarbuto alle ore 21, per i tifosi la possibilità di acquistare i biglietti a prezzo scontato (7 euro la tribuna e 5 le curve) e colorare d’azzurro l’impianto di Fuorigrotta davanti alle telecamere di Sportitalia.

In cronaca, la partita contro Bari è durata solo 10’, un primo quarto che ha visto sfortunato protagonista Nelson Rizzitiello, autore di tre falli nei primi 26” di gioco. Un record negativo che non ha impaurito i partenopei, bravi a replicare alle triple di Morena con gli 8 punti di Iannilli e i 3 di Gatti per il 19-19 che ha chiuso il periodo. Quindi il furioso avvio di secondo quarto dei padroni di casa: parziale di 10-0 con 7 punti di Bernardo Musso (29-19). I 5’ centrali della frazione scorrono senza ulteriori fiammate, quindi è ancora e solo Napoli: triple di Musso e Lenardon, poi è ancora l’argentino a far male ai biancorossi dall’arco e dalla lunetta. All’intervallo è 47-26, per il “gaucho” statistiche impressionanti: 22 punti, 5/5 da tre, 6 falli subiti, 2 assist e 25 di valutazione. La ripresa è pura accademia, Napoli resta sempre intorno ai venti punti di vantaggio. Il punteggio a fine terzo quarto è 60-40, con Lenardon e gli Under bravi a mettersi in evidenza. Negli ultimi 10’ è solo festa, Napoli vince 74-50.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©