Sport / Basket

Commenta Stampa

SPES FABRIANO- BPMED NAPOLI 63-66

La BPMED Napoli cala il poker a Fabriano


La BPMED Napoli cala il poker a Fabriano
14/10/2011, 10:10

FABRIANO: Iardella 19, Bugionovo ne, Stanic 16, Rossini ne, Usberti 2, Liberati 0, Trapella 6, Castelletta 0, Gigena 16, Sgobba 4. All. Giordani.

NAPOLI: Sabbatino 2, Musso 20, Bastone 9, Mariani 2, Gatti 6, Iannilli 9, Rotondo 2, Rizzitiello 11, Guastaferro 0, Lenardon 5. All. Bartocci.

Arbitri: Morante di San Vincenzo (LI) e Pansecchi di Pavia. Parziali: 16-10, 32-26, 51-46.

La BPMed Napoli Basketball mantiene l’imbattibilità imponendosi 66-63 in casa della Spes Fabriano al termine di una gara dalla grande intensità, nella quale i partenopei hanno rincorso per quasi tutto l’incontro.

I napoletani in avvio si affidano ad Andrea Iannilli, che mette a segno 4 punti consecutivi. La risposta della Spes è veemente: due triple di Iardella e 5 punti di Stanic portano il punteggio sul 13-4. Il parziale di 11-0 della Spes viene chiuso da un libero del solito Iannilli, ma la BPMed si trova a dover affrontare presto problemi di falli (Gatti, Lenardon e Rotondo chiudono il primo quarto a quota due). I primi dieci minuti terminano 16-10 per i padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con Napoli che in quattro minuti ricuce lo strappo fino a portarsi a -1 (19-18) grazie a 6 punti di Bastone e un layup di Musso su recupero di Lenardon. Si va avanti a strappi: Fabriano si dimostra precisissima dall’arco con Iardella e Gigena (25-18 al 16simo), Napoli si rifà sotto con 4 punti di Rizzitiello e con Sabbatino per un nuovo contro break di 6-0. Ma è ancora Iardella (15 con 4/6 da 3 all’intervallo) con la collaborazione di Stanic (7 assist per lui nei primi 20’) a permettere ai padroni di casa di chiudere il primo tempo avanti 32-26.

Al rientro in campo Napoli trova il suo primo canestro da 3 dell’incontro con capitan Gatti. L’andamento della ripresa ricalca quello del primo tempo, con i padroni di casa che allungano (36-29), la BPMed che riesce a ricucire (tripla di Musso e poi Rizzitiello che sigla il 42-41 al 27simo) e il nuovo break della Spes, con 6 punti consecutivi di Stanic e due liberi per Gigena che portano Fabriano avanti 51-41. Il break viene interrotto da Bernardo Musso che chiude il quarto con cinque punti consecutivi negli ultimi 30 secondi, mandando le squadre all’ultimo intervallo sul 51-46.

L’ultimo parziale si apre con un nuovo parziale della Spes, che raggiunge il massimo vantaggio (57-46). Napoli però non molla: Lenardon realizza i primi 3 punti della serata, poi Musso e Mariani riportano la BPMed sotto 59-58 a tre minuti dalla fine. A Gigena risponde Iannilli e il punteggio è 61-60 a un minuto dal termine, quando Rizzitiello recupera palla subendo l’antisportivo proprio di Gigena. L’Ammiraglio realizza i due liberi siglando il sorpasso e riportando Napoli in vantaggio di uno con palla in mano. Sull’azione successiva Iannilli sigla il +3 a 18 secondi dalla fine, Gigena fa 2/2 dalla lunetta, Lenardon replica in maniera analoga e sull’ultima azione dei padroni di casa Gatti stoppa Iardella per il definitivo 63-66.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©