Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE "IL MATTINO"

"La burocrazia ritarda lo sbarco di Edu Vargas"


'La burocrazia ritarda lo sbarco di Edu Vargas'
02/01/2012, 11:01

Campione, bel ragazzo, brava persona. Garbato, educato, ottimo stratega. A pochi giorni dall'arrivo a Napoli, Edu Vargas ha firmato uno di quei gol che fanno urlare il suo nome in tutte le lingue del pianeta. Basta ascoltare la colonna sonora di voci asiatiche e latine su Youtube nel momento in cui Vargas fa un gol alla Vargas, di quelli che non lasciano scampo. Ha ripetuto ieri, mentre le tv, in Italia come in Brasile, rimandavano in continuazione le immagini delle sue prodezze nella sua ultima gara con la "U" che ora si prepara a raggiungere Napoli e Mazzarri: «Non vedo l'ora». La sua forza è la capacità di non credersi mai straordinario e così non sembra neppure essersela presa più di tanto per il secondo posto nel Pallone d'oro del Sudamerica, vinto dalla stella brasiliana del Santos Neymar, premio assegnato dal quotidiano uruguaiano El Pais ai giocatori che militano nei campionati sudamericani. Il fenomeno, reduce dalla sconfitta contro il Barcellona nel Mondiale per Club, con 130 punti ha preceduto il neo acquisto del Napoli che ha ottenuto 70 punti. Sul terzo gradino del podio si è piazzato un altro giocatore del Santos, il centrocampista Paulo Henrique Ganso, con 33 voti.

Edu ha salutato sul suo profilo Twitter amici e parenti augurando un buon 2012: «Mi mancherete... Tra pochi giorni lascerò il Cile. Un saluto a tutti voi, vi auguro di star bene». Ecco. Vargas partirà alla volta dell'Italia non prima del 4 gennaio. Il Napoli, infatti, non potrà depositare il contratto in Lega fino a domani, quando ufficialmente la sessione invernale del mercato sarà aperta. Solo da quel momento, con il contratto ufficialmente valido, il club adempierà a tutte le altre formalità necessarie per il visto d'ingresso del giocatore extracomunitario. Ovviamente si tratta solo di pochi giorni, ma la burocrazia ritarderà lo sbarco a Castelvolturno, inizialmente previsto già per domani. A questo punto, la nuova data potrebbe essere quella del 6 gennaio, ma ovviamente Bigon e il suo staff dirigenziale stanno cercando di anticipare i tempi: Edu e il fratello hanno la prenotazione su diversi voli diretti a Madrid e da lì poi a Napoli. A questo punto sembra assai improbabile che il cileno possa essere già disponibile per la trasferta di Palermo, dove il Napoli sarà impegnato domenica sera nel posticipo della diciassettesima giornata. Ovvio che Mazzarri, anche tenendo conto delle grandi aspettative intorno alla «Joya», non voglia gettarlo nella mischia così in fretta, nonostante l'assenza di Lavezzi, e conceda qualche giorno al sudamericano per ambientarsi anche al clima (lì in Cile è estate). Molto più probabile che la prima volta in azzurro possa essere nella gara di Coppa Italia in programma il 12 gennaio al San Paolo con il Cesena.
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©