Sport / Motorsport

Commenta Stampa

La Campania sempre più leader nel Mototurismo


La Campania sempre più leader nel Mototurismo
29/11/2010, 10:11

Le classifiche definitive del “Trofeo Turistico Nazionale” evidenziano che anche quest’anno la Campania si conferma come regione al vertice della disciplina turistica. A mantenere alta la bandiera campana sono stati i moto club Mototouring Campania, Bikers Salerno City e I Vesuviani. Per i primi due si tratta di conferme, mentre per il simposio nato all’ombra del Vesuvio si tratta di un esordio più che positivo. Onore va anche al Moto Club I Pistoni Inossidabili, campione in carica, che cede lo scettro cogliendo comunque un buon tredicesimo posto in classifica generale. Da menzionare anche il Moto Club Evolution Bikers, subito tra i protagonisti, e detentore del titolo di campione regionale. La Campania dice la sua anche nelle classifiche riservate ai conduttori, alle conduttrici ed ai passeggeri, a dimostrazione della costante presenza dei suoi centauri nel Mototurismo d’alto livello: “Ci confermiamo – dice Valerio Greco, responsabile dell’Area Utenza del comitato regionale campano della Fmi – tra le realtà che frequentano in maniera assidua le manifestazioni turistiche nazionali. Un plauso va a tutti i club che hanno partecipato al Ttn, e che hanno contribuito al successo della nostra regione. Senza il lavoro difficile e la grande passione dei nostri tesserati, questi risultati non si sarebbero mai raggiunti. C’è la volontà di confermarsi al vertice nazionale, e i fatti stanno dando ragione a tutti coloro che credono in questo obiettivo”. La Campania si è messa in evidenza anche per gli eventi che hanno caratterizzato la sua stagione turistica regionale, in particolare nel periodo compreso tra aprile e ottobre: “Trenta raduni – spiega Greco – di cui otto aventi carattere nazionale ed un Rally Fmi, sono il bilancio di un anno che ha trasformato la regione in un mondo da scoprire in sella alla propria due ruote. L’idea del raduno è in evoluzione, e nostro intento è rendere l’uscita in moto in un’esperienza che abbini il piacere della guida a quelli della conoscenza artistica, storica, culturale e della enogastronomia dei luoghi dove si celebra l’evento. Il tutto per esaltare e valorizzare ancor di più le variegate peculiarità campane. Importanti novità sono in arrivo, e invito i motociclisti della mia regione a prendere contatto con il comitato regionale, per vivere insieme la nostra passione”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©