Sport / Vari

Commenta Stampa

LA CORSA AL VERTICE, DOMANI C'E' IL DERBY


LA CORSA AL VERTICE, DOMANI C'E' IL DERBY
22/12/2007, 10:12

L'ultimo weekend di serie A del 2007 è arrivato, oggi pomeriggio si accenderanno i riflettori per l'atto finale di un anno ricco di emozioni.
E' il momeno del derby di Milano, campioni del mondo contro campioni d'Italia.
Domani pomeriggio Inter-Milan andrà in scena, i rossoneri ci sperano e gli interisti ci credono. Intato gli allentori riflettono sulla migliore formazione.
Mancini avrà nuovamente a diposizione Ibrahimovic squalificato la scorsa giornata, in attacco al fianco del trascinatore nerazzurro ci dovrebbe essere Cruz l'uomo dei goals, e dietro di loro Jimenez che si è guadagnato la fiducia del tecnico. L'eventuale tredente porterebbe a un centrocampo a tre con Chivu più laterale, Cambiasso nel mezzo e Zanetti. A difendere la porta di Julio Cesar dagli attacchi di Inzaghi ci  dovrebbero essere Cordoba e  Samuel centrali con Maicon e Maxwell esterni.
I rossoneri, invece, proporranno l'attaccante più prolifico di tutti i tempi in Europa, Filippo Inzaghi, con alle spalle Kakà e Seedorf. una delle formazioni più standard dovrebbe scendere in campo domani con il centrocampo a tre con Pirlo, Ambrosini e Gattuso e in difesa Nesta e Kaladze con esterni Jankulovsky e Oddo .
Il campionato potrebbe riaprirsi se la squadra di Ancelotti portasse a casa i tre punti, ma tutto dipenderà anche dalla concentrazione che la formazione, appena tornata dal Giappone campione del Mondo, avrà nel campionato.
A giocare con un orecchio a Milano ci sarà sicuramente la Juventus, considerando che la Roma sarà in campo questa sera contro la Sampdoria.
I blucerchiati saranno orfani di Cassano squalificato, caduto in una crisi di pianto nel momento in cui l'arbitro ha estratto il cartellino giallo, che vista la diffida gli vietava di giocare a Roma, con Bonazzoli più avanti sorretto da Bellucci e Franceschini, i giallorossi, invece, dovrebbero tornare con il solo Vucinic in attacco, il capitano resterà in panchina, e alle sue spalle Mancini, Perrotta e Tonetto. La difesa di Spalletti dovrà fare a meno di Mexes squalificato e sarà composta da Ferrari e Juan centrali e Cassetti e Panucci sulle fasce.
La Juventus sarà a Torino contro il Siena che viene da tre risultati utili consecutivi, ancora senza Camoranesi, questa volta Ranieri dovrebbe scegliere Marchonni per sostituire il centrocampista lasciando Saliamidzich in attesa, anche se il tenico ci ha abituato a svariate sorprese. In attacco nuovamente in campo dal primo minuto Alessandro Del Piero, al fianco dell'inamovibile Trezeguet. Nedved sarà come al solito sulla fascia sinistra a dare man forte. bocciati ancora i nuovi acquisti Tiago e Almiron a centracampo ci saranno i soliti Nocerino e Zanetti. Molinaro, reduce, da ottime prestazioni sarà schierato con Chiellini, Legrottaglie e Zebina per aiutare Buffon a tenere blindata la porta bianconera.
I toscani, invece, punteranno su Frick, Maccarone con dietro Lucarelli per attaccare la Juventus.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©