Sport / Vari

Commenta Stampa

La Fiamma Torrese espugna il PalaMerliano


La Fiamma Torrese espugna il PalaMerliano
16/01/2012, 14:01

La Fiamma Torrese espugna il PalaMerliano e mette fine alla striscia vincente del Vulcano Buono Nola. La capolista ancora imbattuta del girone B, si impone con il netto punteggio di 0-3 dimostrando di valere il primato al cospetto del team bruniano fortemente compromesso dalle assenze della prima palleggiatrice Alessandra Pasciari e del libero titolare Mara Napolitano. In virtù di questo risultato e delle contemporanee vittorie di San Giuseppe Vesuviano e Scafati, il Vulcano Buono scivola al quinto posto in classifica ma a sole due lunghezze dalla zona playoff.

La partita, equilibrata e combattuta nel primo set, vede le padrone di casa partire con il piede giusto grazie all’ottima verve offensiva di De Martino. La schiacciatrice classe ’93 mette a ferro e fuoco la difesa torrese che però sul 10-6 si riorganizza per lanciarsi all’assalto del primo game. Sono Brillante ed Evacuo a cambiare l’inerzia di un set che sfugge dalle mani del Vulcano Buono con il risultato finale di 20-25. la musica non cambia nel set successivo, perché a parte una breve fase di studio, è sempre la Fiamma a fare la partita. Evacuo, una strepitosa Brillante e De Gennaro non danno punti di riferimento alle bruniane che provano a resistere aggrappandosi alle giocate di Rinaldi e Bernardi. Troppi errori in ricezione complicano però ulteriormente i piani partita di coach Pasciari che, alla ricerca del colpo ad effetto, prova ad alzare il muro schierando come palleggiatrice la centrale De Santis al posto di Irollo. Tutto inutile, perché anche il secondo set si chiude con un netto 16-25 in favore della Fiamma. Le bruniane regalano l’ultimo guizzo agli oltre 350 spettatori presenti al PalaMerliano, nel terzo parziale, quando sotto 5-13, risalgono la china riportandosi sul 16 pari. Palasport pronto a far festa ma Fiamma Torrese implacabile nel rimettere le mani sul match chiuso poi con il risolutivo 19-25.

Assenze e vistosi cali di concentrazione sono state, per coach Guido Pasciari, le principali cause di questa sconfitta: “Facciamo i complimenti alla capolista per come ha giocato e per le grandi qualità del suo organico – dichiara il tecnico bruniano – ma noi eravamo in grande emergenza per le assenze della prima palleggiatrice e del nostro libero di riferimento. Detto questo, chi è sceso in campo non ha giocato con la giusta concentrazione – conclude Pasciari – e contro questa corazzata questo non puoi proprio permettertelo”.

Vulcano Buono Nola – Fiamma Torrese 0-3
(20-25; 16-25; 19-25)
Vulcano Buono Nola: Irollo 1, Trinchese 2, De Martino 8, Rinaldi 7, Angelillo 1, Tafuro (L), Bernardi (C) 10, Caccavale, De Santis, Rocco ne, Strigaro (L) ne, Di Petrillo ne, De Giorgio. All. Pasciari
Fiamma Torrese: Inserra 4, Evacuo 13, Brillante 9, De Gennaro 9, Ninni 11, Avitabile (L), Spagnuolo (C), Autiero ne, Balsamo ne, Iozzino ne, Lauro ne, Russo ne. All. Salerno
Arbitri: Beneduce e Campanile
Note: durata complessiva 1h e 10’

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©