Sport / Vari

Commenta Stampa

LA GMA PHONICA POZZUOLI RITROVA LA VITTORIA


LA GMA PHONICA POZZUOLI RITROVA LA VITTORIA
17/11/2008, 08:11

 

GMA PHONICA POZZUOLI: Paparo, Aties 8, Favento 5, Andjelic 12, Ferazzoli, Naydenova 2, Benko 4, Minervino, Grasso 2, Dixon 15.
Coach Palumbo.
 
GESCOM ICI VITERBO: Micovic 6, Maggadino 5, Nicolini ne, Petricca ne, Franchetti 8, Piroli 6, Bade 10, Marchesano 6, Butler 4, De Simone ne. Coach Agresti.
 
Arbitri: Pirozzi (Bologna) e Fabiani (Lucca).
Parziali: 7 – 8, 16 – 20, 35 – 32.
Usciti per falli: Ferazzoli (Pozzuoli).
 
Ritrova la vittoria la Gma Phonica Pozzuoli. Al PalaErrico le flegree superano 48–45 Viterbo al termine di un confronto in cui le difficoltà realizzative sono state la caratteristica dominante dei 40’ di gioco.
Polveri molto bagnate nei primi 3’. Il primo ed unico canestro è firmato da Magaddino dopo 2’: 0–2 al 3°, quando c’è il primo time out della serata. Al rientro la musica non cambia assolutamente con le due squadre che continuano a tirare con percentuali bassissime ragionando troppo le azioni offensive contro le attente difese (7–8 al 10°).
Solito copione in avvio di secondo periodo, quando dopo il +1 al 12° (9–8) di Benko coach Agresti chiede una sospensione per riordinare le idee alle sue ragazze in difficoltà contro la difesa flegrea. Dopo 30” le ciociare segnano, mentre le biancoblù continuano ad essere macchinose in attacco ed a fallire canestri con tutte le cestiste. Marchesano firma il +5 sul 9–14 al 14°. Distanze inalterate al 15° (11–16), quando c’è il time out di Palumbo che cerca di dare nuove direttive al suo quintetto modificato ulteriormente con nuovi cambi che inizialmente modificano poco le sorti del quarto (11–18 al 17°). Nel finale Andjelic e Dixon scaldano un po’ la mano per ridurre il gap (16–20 al 20°).
Tra un errore e l’altro Franchetti al 22° segna la tripla del +9 al 22° (16–25). Andjelic risponde subito con la stessa moneta, ma è Aties con quattro punti personali a riportare su le padrone di casa (23–25 al 24°). Ogni punto di queste ultime è accolto come una liberazione dalla panchina e dal caloroso pubblico presente al PalaErrico. Andjelic apre e chiude il parziale di 8–0 che consente alle partenopee d’andare sul +3 al 30° (35–32) facendo esplodere di gioia il tifo locale. Il tecnico della Gma Phonica ha trovato il quintetto ideale per affrontare al meglio l’incontro. La sua formazione difende abbastanza bene e la tripla di Franchetti per il 35 pari del 31° non blocca le campane che in attacco finalmente martellano la retina avversa (42–35 al 34°). Le laziali serrano le maglie difensive e si riavvicinano al 35°: 42–39. Litigano nuovamente con il canestro le puteolane che si ritrovano le avversarie sempre più vicine con la tripla di Magaddino al 38° (44–42) ed il libero di Bade al 39° (44–43). Dixon segna il canestro del +3 che si rivela poi il risultato finale (48–45).
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©