Sport / Calcio

Commenta Stampa

Champions League

La Juve parte per Istambil, martedì c'è il Galatasaray


La Juve parte per Istambil, martedì c'è il Galatasaray
08/12/2013, 22:07

TORINO. Dopo l’allungo in campionato la Juventus parte per la missione targata Champions League. Ieri i bianconeri hanno svolto l’ultimo allenamento in terra italiana prima della partenza per la Turchia. Per la decisiva trasferta europea contro il Galatasaray, Antonio Conte ha convocato l’intera rosa fatta eccezione per l’olandese Bouy, per altro non utilizzabile poiché non iscritto nelle liste Uefa. In mattinata la squadra si era allenata sul campo, quindi tutto il gruppo bianconero aveva pranzato a Vinovo e nel pomeriggio ha lasciato Torino. A dare una bella strigliata al gruppo, semmai ne avesse bisogno, è il “re leone” che è entrato nelle grazie di Conte a suon di gol. “Non abbiamo iniziato nel migliore dei modi il nostro cammino europeo - ammette Llorente -, ma abbiamo recuperato in corsa e ora possiamo centrare l'obiettivo di avanzare alla fase successiva”. “Dobbiamo fare ciò che facciamo sempre, allenarci duramente e giocare con intelligenza, rimanendo sempre concentrati e mantenendo un controllo costante sulle nostre azioni. Non dobbiamo avere paura. Se daremo il 100% in campo, allora riusciremo ad andare avanti”. Questa sera alla 19 la squadra effettuerà la rifinitura alla Turk Telekom Arena di Istanbul al termine della quale il tecnico Antonio Conte prenderà le ultime decisioni sull'11 titolare da schierare contro la squadra di Roberto Mancini. Una sfida importante, per la quale c’è bisogno di tutti: per questo motivo Antonio Conte ha deciso di portare a Istanbul tutta la rosa, compresi gli indisponibili. A Vinovo è rimasto solo Bouy, inutilizzabile perche' non inserito nella lista Uefa. Rispetto alla gara di venerdì contro il Bologna dovrebbero rientrare Bonucci in difesa, Lichtsteiner e Asamoah sulle corsie esterne, e Tevez e Llorente in attacco. Sarà infine il portoghese Pedro Proenca l’arbitro di Galatasaray-Juventus, valido per la sesta e ultima giornata del gruppo B di Champions League. I suoi assistenti saranno Bertino Miranda e Tiago Trigo, arbitri addizionali Joao Capela e Duarte Gomes, quarto uomo Venancio Tomé. La Juventus è quindi chiamata ad una grande impresa contro uno dei tecnici italiani più amati all’estero e più titolati in Italia: Roberto Mancini. Una sfida che segnerà il futuro della Juventus in questa Champions League. © riproduzione riservata

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©