Sport / Calcio

Commenta Stampa

La Juve scippa la Supercoppa al Napoli grazie all'arbitro


.

La Juve scippa la Supercoppa al Napoli grazie all'arbitro
13/08/2012, 12:12

NAPOLI - Orgoglioso, fiero ma perdente, condizionato da un fischietto fazioso che ha concesso un rigore inesistente ed ha espulso, nei tempi supplementari, Pandev e Zuniga e pure Mazzarri, Il Napoli è stato battuto dalla Juventus, orfana del CT Conte. Una prova scadente quella della Vecchia Signora che ha raggiunto il pareggio solo grazie ad una gentilissima concessione dell'arbitro. Proprio non ci stava a perdere la Juve che ha sfoderato tutto il suo peso specifico per venire a capo di una situazione che l'avrebbe sicuramente vista soccombere contro un grande Napoli. Un copione già scritto, probabilmente, che sottolinea un'altra pagina vergognosa nella storia del calcio italiano. la cosa più amara è che siamo volati a Pechino per esportare il peggio del calcio tricolore, per far capire come ancora oggi, in Italia, nonostante le inchieste giudiziarie, il calcio sia governato da leggi che non hanno nulla a che vedere con il sano e competitivo agonismo. Come plateale forma di protesta contro l'arbitro dell'incontro Mazzoleni che con le proprie sviste ha condizionato la gara, il Napoli non ha partecipato alla cerimonia di premiazione . D'altronde c'è da capire che se l'arbitro non avesse concesso quel rigore inesistente alla Juve, è molto probabile che la SuperCoppa adesso sia a Napoli e non a Torino.

 

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©