Sport / Calcio

Commenta Stampa

Si rischia la rottura dei rapporti tra giocatore e Pozzo

La Juve vuole D'Agostino, l'Udinese prova a resistere


La Juve vuole D'Agostino, l'Udinese prova a resistere
30/12/2009, 11:12

TORINO - La trattativa Juventus-D’Agostino si fa sempre più interessante. Lasciata a metà in estate, ora è nel vivo e vuole decollare.
L’affare, però, si colora di nuove tinte perché se da un lato c’è il giocatore che sembra sempre più orgoglioso dell’idea Juventus anche perché è la squadra per la quale ha tifato fin da bambino, dall’altra ci sono i dirigenti friulani che definiscono “infondate” le voci sulla cessione.
Come accaduto nel corso dell’ultimo mercato, è scattato il gioco delle parti per far alzare il prezzo, ma questa situazione rischia di far rompere definitivamente i rapporti tra il giocatore e il presidente Pozzo. Il feeling non è ottimo da diverso tempo e probabilmente D’Agostino non vorrà perdere di nuovo l’occasione di giocare per la Juventus.
Quello della Juventus nei confronti di D’Agostino è un ritorno di fiamma importante che boccia Felipe Melo ed evidenzia gli errori commessi in estate, visto che D’Agostino era già sul punto di arrivare. La società non vuole commettere l’errore fatto con Xabi Alonso. Allo spagnolo gli fu preferito Poulsen, poi è stato impossibile rimediare al danno vista l’esplosione del giocatore e il conseguente aumento del costo del cartellino che lo hanno portato al Real Madrid.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©