Sport / Calcio

Commenta Stampa

La squadra di Conte batte il Palermo 1-0

La Juventus si riconferma campione d'Italia

Decisivo il rigore calciato da Arturo Vidal

La Juventus si riconferma campione d'Italia
05/05/2013, 17:43

TORINO - La Juventus è ufficialmente Campione d'Italia. La stagione 2012-2013 si è colorata di bianconero. La vittoria contro il Palermo, 1-0, con il rigore di Vidal ha consegnato lo scudetto alla squadra di Antonio Conte. Secondo scudetto consecutivo per l'allenatore, che può festeggiare tre giornate prima della fine del campionato.
Rispetto all'anno scorso, la squadra di Conte quest'anno ha più punti di distacco rispetto alle altre squadre. Nella precedente stagione, il Milan aveva solo 4 punti in meno della Juve. Inoltre, la squadra bianconera è stata in testa alla classifica sin dalla prima giornata, dopo 10 partite aveva 28 punti e alla fine del girone di andata ne aveva 6 più del Napoli e della Lazio. Un campionato giocato senza troppo stress da parte dei giocatori juventini.
Anche quest'ultima partita è stata giocata con molto relax, una classica partita di fine campionato. La Juventus ha giocato quasi sempre nella metà campo avversaria, ma il primo tempo non ha regalato particolari emozioni. Il Palermo era schiacciato su un catenaccio per mantenere l'attacco juventino. I rosanero non hanno effettuato un pressing troppo agguerrito, hanno cercato semplicemente di marcare l'avversario. Nei primi 45 minuti c'è solo una palla gol. E' la sola punta di questo 3-5-1-1 bianconero a provare a inserire la palla in rete al 29'. Il passaggio di Lichtsteiner buca la difesa del Palermo e permette a Vucinic di sfidare Sorrentino e mettere fuori gioco Donati. La palla, però, finisce nelle mani del portiere.
Anche nella ripresa sono i bianconeri a dominare la scena. Al 50' cambiano gli attori, i rosaneri prendono il possesso di palla, Miccoli entra in area e calcia. Ma colpisce il palo e la palla torna a Buffon. Bisogna aspettare il 57' per vedere il vantaggio. Rigore per la Juventus, fallo di Donati su Vucinic. L'attaccante viene spinto mentre cercava in area l'appoggio di Pogba. Palla sul dischetto e Arturo Vidal calcia un preciso rasoterra alla destra di Sorrentino che segna il gol decisivo per la vittoria numero 26 in stagione e lo scudetto numero 29. E non solo, rappresenta anche il quindicesimo gol del cileno, che si classifica miglior marcatore bianconero per la stagione 2012-2013.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©