Sport / Calcio

Commenta Stampa

Grazie alla vittoria dell’Inter sul Milan

La Juventus vince lo scudetto con una giornata di anticipo

Agnelli ribadisce il foglio di via per Del Piero

La Juventus vince lo scudetto con una giornata di anticipo
07/05/2012, 18:05

TORINO- E’ uno scudetto che mette d’accordo tutti quello vinto dalla Juventus nel penultimo giorno di campionato. Gli addetti ai lavori, ma anche i rivali diretti nella lotta alla conquista dello scudetto, hanno avuto parole di apprezzamento sia per l’allenatore Antonio Conte, sia per la squadra che meritava il primato in campionato.
Tra le dichiarazioni più attese quella di Moratti che ha parlato di un trofeo meritato, e Silvio Berlusconi che ha affermato "La Juventus ha meritato la vittoria per la perseveranza, per aver conservato l'imbattibilità e anche per il gioco che ha svolto. Complimenti veramente sentiti ai bianconeri". Marcello Lippi fa i suoi complimenti all’allenatore: "È stato bravo Antonio, forse il più bravo di tutti". Anche il giocatore e perdente nella sfida Zlatan Ibrahimovic ha voluto dire la sua facendo autocritica: — "La Juventus ha fatto una stagione fantastica e rivolgo i miei complimenti sinceri al club. Il titolo lo abbiamo però regalato un po' noi, perché l'avevamo nelle nostre mani".
E se questo risultato è stato raggiunto dalla squadra torinese, dopo l’errore madornale di Buffon della settimana scorsa, è stato grazie all’ "odiata" Inter che gli ha “rubato” due scudetti ma che è stata fondamentale per la conclusione anticipata del campionato vincendo 4 a 2 nel derby della Madonnina.
Brutte notizie invece per coloro che invece avevano sperato che la vittoria della “vecchia signora” avesse potuto intenerire gli animi dei dirigenti della Juventus: purtroppo  si sbagliavano, proprio questa mattina Andrea Agnelli nonostante fosse ebbro dei festeggiamenti ci ha tenuto a ribadire che Alessandro del Piero è pur sempre un simbolo della Juve ma lascerà, come già annunciato, la squadra bianconera.

 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©