Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'OBIETTIVO

La necessità: Un po' di qualità a centrocampo


La necessità: Un po' di qualità a centrocampo
22/01/2011, 21:01

Per quanto le ultime ore siano state caratterizzate dalla "Telenovela Victor Ruiz", sembra evidente che il Napoli non intenda fermarsi all'acquisto di un difensore centrale.

Il problema numerico

Nonostante le buone prove offerte da Yebda, Gargano e Pazienza, il club di De Laurentis sembra alla ricerca di un centrocampista centrale che possa andare a completare il reparto.
Blasi, che sarebbe attualmente il quarto mediano in organico, è in lista di sbarco. Maiello è troppo giovane e, forse, necessita di andare a fare esperienza. Pazienza è in scadenza e, per ora, non ci sono certezze sulla sua conferma. Un quarto centrocampista in rosa, insomma, verrà probabilmente inserito al più presto.

L'assenza di qualità

Non è un problema meramente numerico quello che spingerebbe il Napoli all'ingaggio di un calciatore per il reparto nevralgico del campo.
Tutti quelli oggi in organico (Pazienza, Blasi, Gargano e Yebda) hanno caratteritiche simili tra loro: sono interditori, elementi più inclini alla distruzione del gioco altrui che alla costruzione. Manca, insomma, un po' di qualità.
Il modulo di Mazzarri prevede due mediani "bassi" a protezione della difesa, ma prevede anche che almeno uno dei due abbia qualità tecniche tali da permettergli di aprire il gioco sulle fasce e di realizzare improvvisi cambi di campo. E, sotto questo profilo, la rosa può certamente essere migliorata.

Gli obiettivi e il "comun denominatore"

Mazzarri vuole calciatori abili tecnicamente, ma che rincorrano gli avversari. I nomi circolati in questi giorni (per un acquisto immediato o a giugno) sono tanti. La certezza è che abbiano tutti un "comun denominatore": la qualità.
Montolivo, Mascherano, Inler, Galloppa, Dzemaili, Edgar Barreto. Questi alcuni dei nomi accostati al Napoli in questi ultimi tempi.
Giocatori più o meno importanti, tutti dotati di buone qualità tecniche. Si va dal più incontrista di tutti, Mascheranno, fino ad arrivare ad un centrocampista bravo negli inserimenti offensivi come Galloppa. Montolivo, Inler, Barreto e Dzemaili, invece sono quelli che "danno del tu al pallone", con piedi da trequartisti.

La certezza

Tanti nomi, tanta incertezza. La sola cosa sicura è che il Napoli vuole qualità per il suo centrocampo. Chi la spunterà?


Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©