Sport / Calcio

Commenta Stampa

Anche Ljalic è stato messo fuori rosa

La notte di follia di Delio Rossi gli costa posto e 3 mesi di squalifica



La notte di follia di Delio Rossi gli costa posto e 3 mesi di squalifica
03/05/2012, 13:05

FIRENZE - Non si era mai visto, nel campionato italiano, quello che è successo ieri durante Fiorentina-Parma: l'allenatore viola Delio Rossi sostituisce Adam Ljalic, il quale, mentre si accomoda in panchina dice qualche parola contro l'allenatore. A quel punto la reazione imprevista: Rossi si scaglia contro il giocatore e lo colpisce, mentre lo staff cerca di separarli.
Le immagini, che hanno fatto il giro del mondo, hanno spinto la società ad una reazione immediata: nella notte è stato deciso l'esonero dell'allenatore, con l'affidamento della squadra a Vincenzo Guerini, per le ultime due partite in cui la Fiorentina dovrà lottare per restare in serie A. Ma è stato sanzionato dalla società anche il giocatore, che è stato messo fuori rosa e probabilmente a fine anno verrà ceduto.
Ma le sanzioni della società non sono l'unico problema per Delio Rossi. Il tecnico è stato anche squalificato dal Giudice Sportivo, basandosi sulla prova televisiva (il quarto uomo non aveva visto nulla), per 3 mesi. Le parole usate dal Giudice, nella motivazione, sono decisamente dure: "Le immagini televisive, puntualmente e dettagliatamente confermate da quanto relazionato dai collaboratori della Procura federale, evidenziano... una condotta inconsulta, tanto violenta quanto imprevedibile, la cui gravità non può essere attenuata dalla tensione emotiva generata da una delicata fase agonistica".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©