Sport / Calcio

Commenta Stampa

Un primo ricorso d'urgenza è già stato respinto.

La Rai presenta un ricorso sull'accordo Sky-Mediaset sulla Champions


La Rai presenta un ricorso sull'accordo Sky-Mediaset sulla Champions
29/07/2019, 13:36

MILANO - La Rai riprova a ricorrere al Tribunale per ottenere nuovamente la possibilità di trasmettere le partite della Champions League. Tutto nasce dall'accordo, relativo al 2018-19, tra Rai e Sky, per la trasmissione di 16 partite. Accordo che la Rai voleva fosse rinnovato fino al 2021 (Sky possiede i diritti fino a quella data). Ma Sky li ha invece ceduti a Mediaset, con una azione che, secondo viale Mazzini, è una violazione degli accordi commerciali. Per questo venne immediatamente presentata una azione legale in campo civile, ex articolo 700 (cioè una procedura d'urgenza per evitare un danno economico alla società), che però il Tribunale respinse. Adesso la Rai prova a fare ricorso contro questa decisione, insistendo sul fatto che il danno economico, costituito dalla mancata raccolta pubblicitaria (che è alta, per una partita di Champions League di una squadra italiana; così come è alto lo share) non sarebbe sostituibile altrimenti, nel caso si scoprisse che le irregolarità denunciate dalla Rai siano reali. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©