Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

La Rari Nantes fa 6-6 a Siracusa e resta in vetta


La Rari Nantes fa 6-6 a Siracusa e resta in vetta
06/02/2012, 11:02

Una prodezza di Pizzabiocca, che a 25 secondi dal termine para il rigore tirato dall’esperto Bordone, consente alla Rari Nantes Napoli di difendere l’imbattibilità e la vetta della classifica. La sfida di Siracusa contro la Enzo Grasso si chiude in parità (6-6) e per i biancocelesti si tratta di un punto d’oro viste le difficoltà che hanno accompagnato la trasferta in Sicilia, dalle asperità climatiche all’assenza di capitan Lepre, febbricitante, passando per un arbitraggio che, almeno negli ultimi due tempi, ha assunto connotati persecutori.

Ottimo l’avvio di gara dei partenopei. Marsili recupera Marlino, assente per squalifica nell’ultima sfida contro il Taranto, e ripropone tra i pali Pizzabiocca, anch’egli out sette giorni prima. La Rari Nantes sblocca subito la situazione con D’Antonio, poi è Marlino a siglare la rete che chiude la prima frazione sull’1-2. La nuova prodezza di D’Antonio in apertura di secondo tempo vale il +2, ma la Enzo Grasso è tutt’altro che al tappeto. Trascinati da uno scatenato Pizzo, autore a fine partita di tre gol, gli aretusei cominciano a ribattere colpo su colpo, anche perché l’arbitro Acierno comincia a fischiare a senso unico. Negli ultimi due tempi Siracusa beneficerà di cinque espulsioni a favore e di un rigore, contro l’unica superiorità concessa ai napoletani. L’aggancio arriva nel terzo parziale, sul 5-5, dopo che la Rari Nantes si era riportata a +2 con i gol di Di Martino e D’Antonio. Nell’ultimo game arriva addirittura il sorpasso (6-5), ma ci pensa Maglitto a siglare il pareggio con una rete nell’unica azione con l’uomo in più per i biancocelesti degli ultimi 16 minuti. Quindi il finale già raccontato, con Pizzabiocca che si supera ed evita la beffa, ipnotizzando Bordone.

“Per come si era messa la gara si tratta di un punto guadagnato”, commenta Elios Marsili tirando un sospiro di sollievo. “Certo, ripensando all’ottimo inizio ed al fatto che fino a metà del terzo tempo eravamo in vantaggio di due gol, qualche rimpianto affiora. Sono comunque soddisfatto per la prova dei ragazzi ed anche per il risultato. Non sarà facile per nessuno venire a vincere a Siracusa. Noi ci siamo andati vicino e questo mi fa ben sperare per il futuro”. Il pensiero corre già alla prossima sfida contro il Sikelia di sabato 11 alla Scandone, quasi uno spareggio per il primo posto: “Sarà una bella partita, spero che la Scandone possa offrire un bel colpo d’occhio e che possa spingerci verso un’impresa che sarebbe molto importante”.

Enzo Grasso Siracusa-Rari Nantes Napoli 6-6 TABELLINO

ENZO GRASSO: Negro, Pizzo 3, Cicciarella 1, Pappalardo, Corbino, Spinoccia, Bordone 1, Giacchi, Sidoti, Punzio, Abela 1, Vinci, Monteforte.

RARI NANTES: Pizzabiocca, Palermo, D’Antonio 3, Marlino 1, Di Martino 1, Perna, Scotti Galletta, Maglitto 1, Roncalli, Rotondo, Politelli, Luongo. All. Marsili

ARBITRO: Acierno

NOTE: parziali 1-2, 2-2, 2-1, 1-1. Superiorità numeriche: Enzo Grasso 7, Rari Nantes 7. Nessun uscito per limite di falli. Nel quarto tempo Pizzabiocca (R) para un rigore a Bordone (E).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©