Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'ESIGENZA

La ricerca del vice-Lavezzi


La ricerca del vice-Lavezzi
25/01/2011, 11:01

Gli anni passano, il Napoli diventa sempre più competitivo. Le manifestazioni sportive alle quali gli azzurri partecipano sono ormai tante, lunghe e difficili.
Con questa premessa, dunque, è inevitabile che il club di De Laurentiis venga chiamato a rinforzarsi, inserendo in organico delle alternative valide ai titolari attuali.
C’è un ruolo, in particolare, per cui è complicato trovare un sostituto all’altezza: il vice-Lavezzi.
Dalle ultime notizie, giunte da stampa e Tv, il Napoli si sarebbe deciso ad acquistare un calciatore che possa rimpiazzare, quando è assente o non al meglio, il campione argentino. Il Napoli senza Lavezzi è un po’ come Parigi senza la Tour Eiffel. Un patrimonio inestimabile, quello rappresentato dal Pocho, ormai divenuto il vero e proprio simbolo della squadra partenopea.
I tifosi, che qualche volta hanno pur dovuto rinunciare a vederlo in campo, si sentono abbandonati senza di lui. E altrettanto abbandonata a sé stessa è la squadra azzurra, quando Lavezzi manca. Evidente è, infatti, come il Napoli cambi radicalmente con o senza di lui sul terreno di gioco.
Imprevedibilità, accelerazioni, assist, gol e dribbling ubriacanti. Doti che Ezequiel e pochi altri hanno. Nessun altro, ad esempio, è in grado di scuotere così l’undici di Mazzarri. Non il pur bravo Sosa, né l’acerbo Dumitru.
Rimediare. Questa la parola d’ordine più in auge in queste ore. Si, perché per quanto Lavezzi sia indispensabile, bisogna anche pensare che non può “tirare la carretta” da solo, senza poter mai rifiatare. Serve, dunque, un “10”, un giocatore dotato di grandi qualità tecniche, di grande inventiva, fantasia e creatività. Un giocatore capace di spezzare gli equilibri, di fare la giocata giusta al momento giusto. Qualcuno in grado di “fare il Pocho”, insomma.
LE OPZIONI “CALDE”
Nelle ultime ore, non a caso, il Napoli sta intensificando i contatti con alcuni giocatori capaci di rivestire il ruolo di “fantasista”. I due più gettonati, al momento, sono Giuseppe Mascara e Adrian Mutu. Due calciatori di ottima qualità, entrambi un po’ avanti con gli anni, ma pur sempre di spessore.
Per quanto concerne l’attaccante del Catania, gli azzurri avrebbero già formulato un’offerta ufficiale. Si parla di 2,5 milioni di euro, una cifra considerevole, soprattutto se si pensa che il contratto di Mascara scadrà a giugno. Una cifra che, oltre ad essere considerevole, è molto indicativa. L’intenzione di spendere così tanti soldi per un calciatore che tra pochi mesi potrebbe essere preso a titolo gratuito, infatti, dimostra come il Napoli abbia davvero deciso di acquistare un vice-Lavezzi. Non si spiegherebbe, se non per una reale ed immediata necessità, un simile esborso per un calciatore in scadenza.
Per quanto riguarda, invece, Adrian Mutu, il discorso è diverso. La storia d’amore tra il rumeno e la Fiorentina è ormai conclusa. L’attaccante vuole andar via e anche in fretta, i viola sono ormai rassegnati a vederlo partire senza intascare un euro, pur di risparmiarne l’ingaggio elevato. Il Napoli, dal canto suo, potrebbe anche accollarsi l’onere, ma c’è una certa riluttanza da parte del club di Della Valle a cedere Mutu in Italia. Ai suoi procuratori (i fratelli Becali ndr), infatti, la Fiorentina ha detto di cercare una sistemazione per l’attaccante, ma all’estero. Il timore di rafforzare una diretta concorrente (più per il futuro che per quest’anno) la fa da padrone.
I TIFOSI ALLA FINESTRA
Le trattative andranno avanti, i tifosi aspettano speranzosi. L’acquisto di un “10” non può non monopolizzare la loro attenzione. Si va allo stadio per vedere giocatori così, dopo tutto. E, quando manca Lavezzi, tutto diventa prevedibile, meno appassionante. Il Napoli vuole porvi rimedio. In fretta.

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©