Sport / Vari

Commenta Stampa

Saranno ammessi sono singoli atleti senza bandiera

La Russia esclusa dalle Olimpiadi invernali per doping


La Russia esclusa dalle Olimpiadi invernali per doping
06/12/2017, 09:58

LOSANNA (SVIZZERA) - Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha negato alla Russia la possibilità di partecipare alle olimpiadi invernali che si terranno a Pyeongchang, in Corea del Sud, l'anno prossimo. La causa è il cosiddetto "doping di Stato", scoperto in occasione delle olimpiadi invernali di Sochi nel 2014. Cioè tutta la struttura di controlli anti-doping era legata allo Stato e si guardava bene dal fare veri esami agli atleti russi, che così potevano prendere sostanze proibite senza temere alcuna sanzione. In sostanza, la Russia non ha dato alcuna garanzia di aver reso i controlli indipendenti, neutrali ed affidabili e quindi il Cio non si fida. Per questo gli atleti russi che supereranno i limiti minimi richiesti dal Cio per ogni singola disciplina, dovranno ottenere una dispensa speciale individuale e parteciperanno senza alcuna bandiera di riferimento. Avranno una casacca con la scritta "Atleta olimpico dalla Russia" e con la bandiera olimpica. Non verrà suonato l'inno russo nelle cerimonie, ma quello olimpico. Inoltre non verrà accreditato nessun funzionario russo alle Olimpiadi e il medagliere segnerà "zero medaglie". 

La Tv russa ha annunciato, in risposta al Cio, che non verranno trasmessi i giochi olimpici sul territorio russo. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©