Sport / Calcio

Commenta Stampa

A Marassi non basta il 3-2 contro il Werder Brema

La Sampdoria dice addio alla Champions


La Sampdoria dice addio alla Champions
25/08/2010, 18:08

GENOA – Svanisce a pochi minuti dalla fine del tempo regolamentare, il sogno blucerchiato di partecipare alla fase a gironi della prossima Champions League. Eppure, la serata per i doriani è iniziata alla grandissima, dopo un quarto d’ora di gioco già sono avanti di due gol, grazie al solito Pazzini. Prima di uscire è poi Cassano a triplicare. La Sampdoria sembra avere in pugno la partita, ma allo scadere Rosenborg, lasciato inspiegabilmente solo sigla il 3-1, portando il Werder ai supplementari. La squadra di Di Carlo accusa il colpo ed inizia a sbandare. Nei tempi supplementari, Pizarro realizza la rete del definitivo 3-2, chiudendo in un cassetto le ambizioni blucerchiate di calcare il palcoscenico della Champions.
"Una partita che vinci 3-0 la devi gestire meglio. Forse siamo calati fisicamente. Loro sono una squadra esasperata e ci hanno colpito nel finale. Peccato, era un sogno ma ci riproveremo". Queste le parole del capitano della Sampdoria, Angelo Palombo. Tanta amarezza anche per il tecnico blucerchiato: "I tedeschi hanno sfruttato al massimo le loro occasioni. Ma voglio fare i complimenti a tutti. Cassano e Pazzini grandi, avevano fatto la differenza".

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©