Sport / Motorsport

Commenta Stampa

La SBK ha visto oggi a Magny-Cours i titoli di coda della stagione 2012


La SBK ha visto oggi a Magny-Cours i titoli di coda della stagione 2012
08/10/2012, 14:43

La SBK ha visto oggi a Magny-Cours i titoli di coda della stagione 2012, con il BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike Team che festeggia il titolo piloti conquistato daSylvain Barrier nella Coppa FIM Superstock 1000 grazie ad un secondo posto in gara. Nella Superbike Ayrton Badovini ha concluso le due gare in sesta e nona posizione mentre Michel Fabrizio, 12° nella prima, è scivolato nella successiva.

Gara 1 è stata disputata in condizioni di pista bagnata e di scarsa aderenza, con un elevato numero di cadute. Ayrton Badovini, scattato dalla diciassettesima posizione in griglia, è stato autore di una partenza soddisfacente rimanendo però attardato nei primi giri. Successivamente Ayrton ha mostrato un buon passo di gara che gli ha permesso di risalire fino alla sesta posizione finale, conquistata all'ultimo giro ai danni di Eugene Laverty. Michel Fabrizio, partito non bene al via, è rientrato ai box al termine della tornata numero tre salvo poi tornare in pista - a seguito della sostituzione del pneumatico posteriore - e concludere in dodicesima posizione.

In gara 2 Ayrton Badovini ha fatto del suo meglio in condizioni di pista quasi asciutta  concludendo la corsa al nono posto mentre Michel Fabrizio è stato vittima di una caduta nel corso del nono giro - alla curva numero 13 - che ha vanificato una buona prima parte della corsa

Il sogno di Sylvain Barrier si è concretizzato quest'oggi nel suo primo titolo nella Coppa FIM Superstock 1000 per il pilota francese, il secondo per il BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team dopo quello conquistato nel 2010 da Ayrton Badovini. In condizioni di asfalto bagnato ed estremamente scivoloso Sylvain ha corso una gara accorta e tatticamente perfetta, gestendo al meglio il poco grip a disposizione e mantenendo la seconda posizione fino alla bandiera a scacchi. Prova sfortunata per Greg Gildenhuys, scivolato nel corso del decimo passaggio alla curva 13, mentre era in quarta posizione.

Andrea Buzzoni, Direttore BMW Motorrad Italia, ha dichiarato: "Si chiude una stagione SBK intensa, di alti e bassi in cui la squadra ha sempre gestito il lavoro con grande professionalità e compattezza. Un ringraziamento è dovuto a GoldBet e tutti gli sponsor che hanno consentito questo programma sportivo e naturalmente ai colleghi della Motorsport ed in particolare Bernhard Gobmeier, per il supporto dato.

Entusiasmante il risultato della Coppa FIM Superstock 1000 dove abbiamo riconquistato il titolo vinto nel 2010 grazie ad una squadra di altissimo livello, un pilota dal talento indiscusso, ulteriormente cresciuto e  maturato, ed una moto che si conferma la migliore non solo sul mercato mondiale, ma anche sulle piste".

Serafino FotiDirettore Sportivo BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike Team, ha commentato: "Quest'ultima giornata di gare della stagione non è stata soddisfacente per quanto riguarda la Superbike. Michel in gara 1 ha dovuto cambiare un pneumatico e nella seconda invece è caduto. Ayrton ha fatto un sesto ed un nono posto che sono in linea con i risultati recenti, ha disputato comunque una buona gara 1.

Siamo incredibilmente felici per la vittoria finale nella Superstock 1000, visto e considerato che tre round fa eravamo a 31 punti di distacco dalla vetta. Il merito di questo va a tutte le persone che ci hanno sostenuto, agli sponsor, a BMW e soprattutto alla squadra che ha fatto un grandissimo lavoro. Sylvain è stato bravo a rimanere concentrato nei momenti difficili ed in quelli importanti e si è meritato il titolo".

Michel Fabrizio #84 - Gara 1 12° Gara 2 DNF "Non è certo questo il modo in cui avrei voluto concludere la stagione. In gara 1 mi sono dovuto fermare al terzo giro per sostituire la gomma ed ho finito comunque la gara, nella successiva invece sono scivolato su un tratto umido come almeno altri quattro piloti. Voglio comunque salutare e ringraziare il team per l'opportunità che mi è stata data quest'anno". 

Ayrton Badovini #86 - Gara 1 6° Gara 2 9° "Ho chiuso entrambe le gare nella top-10 e questo non mi soddisfa appieno, ma in relazione all'andamento del week-end sono abbastanza contento dei risultati di oggi. Gara 1 sul bagnato è stata emozionante, soprattutto nell'ultimo giro, mentre sull'asciutto mi sono dovuto difendere perché sapevamo di non essere a posto. Voglio ringraziare il team per il supporto che mi è stato dato nonostante una stagione altalenante".

Sylvain Barrier #20 Campione  2012  Coppa FIM Superstock 1000  - Gara 2° "Ancora non riesco a realizzare il fatto di aver aver vinto il titolo. Il duro lavoro svolto assieme al team durante l'anno è stato ripagato e per questo devo ringraziare la squadra, la mia famiglia, James, la Clinica Mobile e tutti coloro che mi hanno aiutato e mi sono stati vicino in questa fantastica stagione.

La gara è stata difficile e lunga ma già dal warm-up mi sentivo a mio agio sulla moto, nei primi due giri ho mantenuto la calma perché la gomma posteriore faticava ad entrare in temperatura ed inoltre La Marra e Staring erano già finiti per terra. Ho cercato di mantenere il margine inalterato sugli inseguitori, non spingendo al massimo e facendo funzionare gli pneumatici al meglio fino alla bandiera a scacchi. E' stato un fine settimana favoloso e sono incredibilmente felice".

Gara 1 1) Sylvain Guintoli - Ducati 44'06.299 2) Marco Melandri - BMW Motorrad Motorsport +6.127 3) Tom Sykes - Kawasaki +16.595 5) Leon Haslam - BMW Motorrad Motorsport +25.149 6) Ayrton Badovini - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team +32.778 12) Michel Fabrizio - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team 2 giri

Gara 2 1) Tom Sykes - Kawasaki 38'15.725 2) Jonathan Rea - Honda +1.354 3) Sylvain Guintoli +2.393 9) Ayrton Badovini - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team +33.809 DNF Leon Haslam - BMW Motorrad Motorsport DNF Michel Fabrizio - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team DNF Marco Melandri - BMW Motorrad Motorsport

Gara Superstock 1000 1) Jeremy Guarnoni - Kawasaki 28'12.230 2) Sylvain Barrier - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team +9.862 3) Lorenzo Savadori - Ducati +20.703DNF) Greg Gildenhuys - BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©