Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE IL CORRIERE

"La spinta del San Paolo per riprovare la scalata"


'La spinta del San Paolo per riprovare la scalata'
13/12/2011, 11:12

Ora il Napoli strizza l'occhio al «San Paolo», lo stadio capace di far recuperare morale e punti. In casa, la formazione di Mazzarri è stata capace di rigenerarsi dopo le fatiche di Champions e qualche mezzo passo falso in campionato. Successe con il Milan e con l'Udinese. Stava per accadere con la Juventus che comunque venne trafitta tre volte. Ora il calendario propone due partite a Fuorigrotta in quattro giorni: domenica con la Roma e mercoledì 21 con il Genoa. E' qui che gli azzurri sperano di recuperare posizioni in classifica e ritornare in corsa per la zona Champions. Nessun dramma, quindi, dopo il pari di Novara. Anzi, ieri sera, il Napoli, invece di spiare i prossimi avversari in tv si è ritrovato a cinema per assistere alla prima del film prodotto dal patron, «Natale a Cortina» (Mazzarri, comunque, oltre a mandare un suo uomo di fiducia all'Olimpico, si farà registrare la partita). Hanno preferito staccare la spina i partenopei dopo il lungo tour de force tra campionato e Champions.
SETTIMANA TIPO - Oggi comincia una settimana-tipo di lavoro. «Finalmente», esclamano staff tecnico e sanitario del Napoli. Erano due mesi circa che la squadra, tra un impegno e l'altro, non svolgeva un programma di allenamenti regolari. Neanche durante la sosta era stato possibile farlo a causa degli impegni di alcuni giocatori con le rispettive nazionali. Stavolta, invece, Mazzarri avrà la possibilità di distribuire i carichi di lavoro nell'arco dei sette giorni e nello stesso tempo curare alcuni aspetti tattici lasciati correre nei mesi scorsi per mancanza di tempo. Ci saranno tutti a disposizione e l'allenatore potrà richiamare certi movimenti sia in fase passiva e attiva che nell'ultimo periodo s'erano inceppati. Tornano i titolarissimi a centrocampo, Inler e Gargano, ma con uno Dzemaili ritrovato dopo i due gol consecutivi realizzati in campionato (uno al Lecce, l'altro al Novara). Previsto un lavoro specifico per gli esterni, Maggio, Dossena e Zuniga. Anche per l'attacco sono pronte sedute specifiche per riportare al meglio della condizione sia Cavani che Pandev. Al gruppo si aggregheranno anche Britos (impegnato sabato scorso con la Primavera) e Donadel, giunto ieri sera a Napoli ed oggi disponibile per riprendere gli allenamenti dopo il periodo riabilitativo trascorso in un centro specializzato di Bologna.
PREZZI POPOLARI - Oggi scatterà la prevendita anche per la gara con il Genoa. Quella con la Roma, invece, è già iniziata e si prevedono altri cinquantamila spettatori al San Paolo. Con i liguri, però, la società ha voluto fissare prezzi popolarissimi per le curve (10 euro). Ora, più che mai, il Napoli conta sull'appoggio dei propri sostenitori per recuperare quei punti persi per strada a causa della Champions. L'obiettivo è quello di fare fare l'en plein con Roma e Genoa a Fuorigrotta significherebbe riaprire il campionato? Con Roma e Genoa per riaprire il campionato.
FONTE: CORRIERE DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©