Sport / Vari

Commenta Stampa

La Squadra Azzurra Youth alla conquista del podio di Mostar


La Squadra Azzurra Youth alla conquista del podio di Mostar
01/04/2011, 16:04

Sotto la direzione dei tecnici federali Maurizio Stecca e Gianfranco Rosi gli azzurri Giulio Di Gioia, Omar Rahmoune, Matteo Angioni, Vincenzo Contestabile e Giuseppe Ranno, insieme all’arbitro-giudice Alberto Lupi, saranno impegnati sul ring di Mostar per il secondo torneo dell’anno. Un'altra prova da superare dopo la brillante performance al Torneo “Pozniakas Memorial” in Lituania dove l'Italia si è distinta con due medaglie d’oro.

Al suo secondo appuntamento fuori casa, la Squadra Azzurra Youth tenterà nuovamente la scalata al podio con cinque azzurri, Giulio Di Gioia (Kg. 52), Omar Rahmoune (Kg. 56), Matteo Angioni (Kg. 60), Vincenzo Contestabile (Kg. 64) e Giuseppe Ranno (Kg. 75), in occasione del XI International Young Men's Boxing Tournament in programma dal 1 al 3 aprile a Mostar in Bosnia Erzegovina.

A guidare gli Youth tricolore in questa nuova avventura saranno i tecnici federali Maurizio Stecca e Gianfranco Rosi che hanno dovuto rinunciare agli atleti Dario Morello (Kg. 69) e Fabio Turchi (Kg. 91), impossibilitati a partecipare a causa di una brutta influenza.

Il Torneo, che, a partire da domani, giornata di quarti di finale, vedrà in gara nove categorie di peso (Kg. 52, 56, 60, 64, 69, 75, 81, 91 e +91), è ben rappresentato vista la presenza, oltre all’Italia, di molte nazioni forti come la Romania, la Scozia, l’India, l’Iran, la Serbia, il Montenegro, la Croazia, la Slovenia, l’Albania e la Macedonia. Tutte pronte a mettersi in gioco in vista dell’appuntamento dell’anno: i Campionati Europei Youth che si svolgeranno a Dublino dal 22 al 28 agosto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©