Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Tanti decenni di trofei abbandonati come cianfrusaglie

La storia del Calcio Napoli in un sottoscala


La storia del Calcio Napoli in un sottoscala
05/03/2009, 12:03

Quando la Società Calcio Napoli fallì, tra gli oggetti da vendere per pagare i creditori c'erano i trofei. Quelli più importanti (la coppa Uefa, gli scudetti, le coppe Italia) li acquistò De Laurentis, insieme alla società; ma gli altri non trovarono acquirenti. Si tratta delle medaglie consegnate per la conquista della coppa Italia, dell trofeo per la vittoria della semifinale della Coppa Uefa, di una coppa consegnata agli azzurri nel 1974 in occasione di una partita contro la nazionale svedese e altri trofei minori. Allora li acquistò la Provincia, visto che nessuno avanzava offerte, per 90 mila euro (contro un valore economico di 180 mila); dopo di che sono stati tenuti in custodia per un anno presso il Banco di Napoli. Ma poi furono trasferiti in un sottoscala della Provincia, in piazza Matteotti a Napoli, e sono rimasti lì abbandonati. Due consiglieri provinciali di AN, Bellerè e Rispoli, hanno scoperto il luogo dove stavano e hanno proposto di cederli a titolo gratuito alla società, affinchè li esponga in un museo.
Certo, è brutto vedere come neanche i napoletani rispettano la storia della società sportiva che ha dato più lustro alla città.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©