Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Le ultime su Juve-Napoli nel corso di Settimana Azzurra

"La strada di Ferrara è segnata"


.

'La strada di Ferrara è segnata'
12/01/2010, 15:01

NAPOLI - Coppa Italia protagonista, domani c’è Juventus-Napoli ed è una sfida dai destini incrociati. Napoli con tanto turn over, Juve alle prese con assenze e infortuni. Un centrocampo praticamente sguarnito e una panchina che continua a traballare.
Ferrara rischia grosso e potrebbe perdere la guida della Vecchia Signora al di là del risultato di domani. “Credo che la strada di Ferrara sia segnata – dichiara Paolo Casamassima, giornalista di Cronaca qui Torino, nel corso di Settimana Azzurra – a meno di clamorosi colpi di scena. La proprietà sollecita un cambio di allenatore visto che è a forte rischio anche la Champions considerando che il Napoli ha raggiunto la Juve in classifica e la Roma e a ridosso. Quest’oggi all’allenamento erano presenti Blanc, Secco e Bettega per dare un segnale di compattezza alla squadra, ma la situazione è molto delicata”.
Domani il Napoli proverà a dare la botta finale alla Juventus e la squadra torinese dovrà tenere duro e ritrovare il sorriso. “I bianconeri devono tenere in primis lo stato di forma del Napoli che in questo momento è ottimo, al contrario di quello della Juventus che sta attraversando una delle peggiori crisi della sua storia ultra centenaria. Un momento delicatissimo. Per il Napoli basta guardare i numeri, gli azzurri vengono da 12 risultati utili consecutivi e stanno dimostrando la loro forza”.
Il problema è grave, anche perché sembra non esserci soluzione. La Juventus sa di doversi riprendere, ma molti sono convinti che la radice di tutto il caos sia da rilevare nella società. Troppa poca conoscenza del calcio per Blanc e Secco che, affiancata all'inesperienza del mister, ha creato un binomio difficile da amalgamare.
Inoltre, si sono uniti tanti infortuni, basta pensare che domani il centrocampo quasi non esiste. Mentre il Napoli farà tanto turn over, la Vecchia Signora ha scelte obbligate. “C’è l’infortunio di Poulsen che sarà fupori due mesi, Sissoko è in Coppa d’Africa, Marchisio squalificato. Praticamente c’è il solo Melo che non sta attraversando neanche uno splendido momento. Probabilmente Ferrara utilizzerà Saliamidzich centrale. Per il resto la formazione è obbligata perchè ci sono solo Amauri, Del Piero e Diego in avanti, il tecnico getterà nella mischia alcuni giovani”.
Nel capoluogo campano l’entusiasmo è tanto e anche dal nord arrivano opinioni positive: “Credo che il Napoli abbia trovato la sua quadratura con mazzarri – afferma Casamassima – aveva già dimostrato le sue qualità alla Sampdoria e alla Reggina l’anno post Calciopoli quando i calabresi avevano una pesante penalizzazione. Dove è andato è andato Mazzarri ha fatto bene e credo lo farà anche a Napoli. Gli azzurri possono ambire all'alta classifica, non come è accaduto lo scorso anno che dopo un bel girone di andata è calato”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©