Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

SETTIMANA AZZURRA

La visita di Lippi può galvanizzare i giocatori


.

La visita di Lippi può galvanizzare i giocatori
19/03/2010, 16:03

All'interno l'ultima puntata di Settimana Azzurra (VIDEO)
Milan-Napoli si avvicina, il big match in programma domenica a San Siro non è semplice per gli azzurri che, però, hanno le caratteristiche e le qualità per superare l’ostacolo.
“Il Milan si può battere – evidenzia il giornalista del Mattino Francesco De Luca nel corso di Settimana Azzurra (in onda ore 21.15 canale Julie Italia) – Il Napoli ha fatto ottime prestazioni già contro Inter, Juve e Roma anche se il momento non è semplice. Gli azzurri vengono da due sconfitte consecutive, ma se ritroveranno la freschezza e la forza perduti potranno puntare su quello. Possono essere armi importanti da utilizzare contro una difesa non troppo giovane dei rossoneri, anche se di alevato tasso tecnico”.
Rapidità può significare Lavezzi?: “Sicuramente può essere importante. Il Napoli si deve preoccupare del gioco del Milan perché Leonardo ha fatto un buon lavoro anche se Berlusconi ha fatto qualche critica, forse eccessiva. Certo, l’uscita pesante dalla Champions ha bruciato, ma mostrano buon gioco e determinazione inoltre saranno galvanizzati dalla possibilità di ribaltare la classifica”
Il gruppo azzurro è compatto?: “Si, sono concentrati e uniti per venire fuori dal momento difficile. Un po’ affaticato, ma lo vedo compatto. Credo, inoltre, che la visita di Lippi di oggi potrebbe far bene alla squadra e in particolare a giocatori come Maggio, Quagliarella, De Sanctis che sperano di andare in Sud Africa. I risultati si potrebbero vedere già nella prossima partita”.
Nel corso della puntata si cerca di analizzare anche la chiave tattica del match che affronteranno i partenopei con Alessandro Caradolfo che ogni sabato su pensiero azzurro.com legge la partita alla lavagna. “Conteranno molto le motivazioni – sottolinea il giornalista – sono due squadre stanche, ma alla ricerca di punti. E’ un Milan orfano di diverse componenti quello che andrà ad affrontare il Napoli, mancherà Nesta in difesa senza dimenticare Beckham e il dubbio Borriello. Bisogna stare attenti sugli esterni, tenere il passo e rendergli difficile il palleggio perché loro giocano molto su questo. Sono una squadra più tattica che fisica e quindi aggredire alto potrebbe essere la soluzione. I rossoneri non sanno giocare molto con il lancio lungo, ma fanno circolare palla a terra”.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©