Sport / Pallanuoto

Commenta Stampa

L'Acquachiara si aggiudica il derby con il Posillipo per 7 a 6


L'Acquachiara si aggiudica il derby con il Posillipo per 7 a 6
21/12/2011, 09:12

CY Acquachiara vs CN Posillipo 7 - 6;

CY Acquachiara: Kacic, Petkovic 2, Mattiello, Fiorillo, Scotti Galletta, Brancaccio, Gambacorta, Ferrone, Primorac 3, Marcz 1, Saviano, Guidaldi 1, Bencivenga - Allenatore Maurizio Sardo;
CN Posillipo: Negri, Perez, Paskovic 2 (1R), Buonocore, Mattiello, Bertoli, Renzuto, Gallo 2, Minguell 1R, Calcaterra, Baraldi 1, Saccoia, Antonino - Allenatore Carlo Silipo;
Arbitri: Massimiliano Caputi di Civitavecchia (RM) e Alessandro Severo di Roma –
delegato FIN Rotunno
Parziali:1-1, 2-2, 1-2, 3-1;
Note: espulsioni definitive per raggiunto limite di falli di Perez, Buonocore e Bertoli nel 4°T e di Guidaldi per gioco violento nel 4°T
Superiorità Numeriche: Acquachiara 6/10; Posillipo 2/10 + 2/2R;

Circa 1200 spettatori, con in tribuna anche il CT della Nazionale di calcio U21 Ciro Ferrara, hanno assistito a questa stracittadina che ha visto la vittoria dell’Acquachiara concretizzarsi a soli otto secondi dal termine dell’incontro.
E’ l’anno della squadra biancoazzurra che, da neopromossa, con l’aiuto del cielo (e non solo) è riuscita a conquistare una posizione di rilievo nella classifica generale di questo campionato.
Partita praticamente perfetta del Posillipo fino a metà dell’ultima frazione quando in vantaggio di due reti (6 a 4) si è visto prima raggiungere e poi superare dall’Acquachiara oggi padrone di casa, grazie a decisioni arbitrali, a dir poco, discutibili che hanno consentito ai giocatori di Mirarchi, di portare a casa un risultato forse immeritato.
La partita, apparsa subito molto tattica con difese in pressing alto, è stata in totale equilibrio con continui ribaltamenti di fronte fino allo scadere della terza frazione quando a 10” dal termine un gran tiro di Paskovic ha permesso al Posillipo di chiudere il tempo in vantaggio di una rete.
All’inizio dell’ultimo periodo una splendida “sciarpa” di Baraldi dava l’impressione che ormai il risultato fosse saldamente nelle mani dei rossoverdi, ma (c’è sempre un ma) gli arbitri cambiavano abbastanza inopinatamente il metro di giudizio fischiando alcune superiorità che son apparse più come falli degli attaccanti biancoazzurri che non dei difensori rossoverdi.
Se poi a tutto questo si aggiunge che per l’intero arco della partita è stato permesso ai giocatori di Mirarchi, oggi in tribuna per squalifica, di praticare un gioco al limite del regolamento, si potranno trarre le opportune conclusioni.
Grande bagarre finale con i rossoverdi a protestare perché la sirena che concludeva l’incontro è arrivata forse con 2” di anticipo. Alla fine del match, Carlo Silipo particolarmente amareggiato non ha voluto commentare la partita, ma lo ha fatto il presidente Caiazzo che ha dichiarato: “Non si gioca in questo modo, gli arbitri, al di la di decisioni su episodi forse valutabili diversamente, hanno consentito ai giocatori dell’Acquachiara di massacrarci senza intervenire e questo non è certamente accettabile”.

Il campionato riprenderà il prossimo 4 febbraio 2012 dopo gli Europei di Eindhoven con l’incontro Posillipo vs Florentia.
Intanto, Valentino Gallo, Tommaso Negri (finalmente) e Amaurys Perez sono stati convocati per un raduno collegiale della Nazionale che si svolgerà a Padova insieme alla Croazia dal 26 al 30 dicembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©