Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GAZZETTA

"L'aereo del Napoli? Una discoteca a 12000 metri"!


'L'aereo del Napoli? Una discoteca a 12000 metri'!
09/12/2011, 10:12

Bellissima. La notte di Vila- Real è appena cominciata dentro al Madrigal e fuori: nella testa di chi è stato in campo e di chi ha atteso il triplice fischio come una liberazione lampeggiano immagini al rallentatore, momenti di gloria intensi. Si alza all’improvviso una saracinesca dello stadio e appare per qualche istante la figura di Cavani in cammino verso il pullman, i tifosi lo inseguono con gli occhi finché possono. Chi resta lì, chi prosegue per l’aeroporto di Valencia, dove alle 2 gli eroi azzurri s’imbarcheranno sul charter destinazione Napoli.
Che musica - È una notte limpida, Mazzarri e Lavezzi parlano fitto fitto al gate R52, mentre si allunga la fila dei tifosi a caccia dell’autografo. Dentro all’Airbus l’atmosfera è magica, leggera. Ma la gioia silenziosa dei giocatori, stanchi e felici, dura poco: l’iPad di Zuniga come per incanto trasforma la fusoliera in una discoteca a 12 mila metri d’altezza. E subito impazza il remix di «Tu vuo’ fa’ l’americano » di Carosone: Lavezzi si diverte, tira qualche pugnetto d’affetto ai compagni, mentre De Sanctis si alza e dirige le danze come fosse un dj di grido. Con un improbabile berretto di lana in testa. Ovazioni.
L’abbraccio - In arrivo dal Tirreno, Mazzarri e i suoi scorgono le luci di Napoli e, forse, con un po’ d’immaginazione, anche le teste dei duemila tifosi già presenti da due ore allo scalo di Capodichino. Gli ottavi di Champions hanno già assunto nitide fattezze, si atterra alle 3.40 e lì fuori è in onda da un pezzo lo spettacolo dei tifosi. «Roba da pazzi», dicono gli agenti attraverso le vetrate battute con forza dai palmi di mano della gente di Fuorigrotta. È una folla immensa, si fa fatica ad uscire e, mentre si esce, arrivano altri 100, 200, 300 guaglioni di corsa verso la porta delle partenze. Sembra un film, sembra un sogno, è un sogno. Che i napoletani vorrebbero non finisse mai.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Principe Harry e Chelsy Davy
Chelsy Davy
Chelsy Davy
Principe Harry e Chelsy Davy
Chelsy Davy
Principe Harry e Chelsy Davy