Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

LA BATTUTA

L'agente di Cavani: "Dove trova mozzarelle così"?


L'agente di Cavani: 'Dove trova mozzarelle così'?
08/02/2011, 14:02

Claudio Anellucci, procuratore di Edinson Cavani, è intervenuto ai microfoni di Radio Crc nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, rispondendo alle domande di Raffaele Auriemma e Ciro Venerato.
L’agente, che era in macchina di ritorno da due giorni trascorsi a Roma con Cavani, è stato più volte interrogato sulla possibilità che qualcuno stia cercando di strappare l’uruguayano al Napoli. E, quando gli domandano se il suo cellulare stia squillando con grande continuità, Anellucci replica con decisione: “Le telefonate arrivano e fanno piacere, ma servono a poco. Chi mi telefona oggi, avrebbe dovuto farlo prima, come ha fatto il Napoli che ha creduto ciecamente in Edinson. Adesso il telefono può squillare quanto vuole, niente ci scalfisce”.
Successivamente, viene chiesto al procuratore se esistano clausole nel contratto di Cavani legate al suo rendimento. E l’agente, come era facile immaginare, si chiude a riccio: “Si ci sono dei bonus. Ma le clausole legate al rendimento devono restare tra noi ed il Napoli, non devono diventare di pubblico dominio. Voi fate il vostro, io faccio il mio”.
Venerato non molla e insinua che il cellulare di Anellucci riceva numerose telefonate, soprattutto da Spagna ed Inghilterra. L’agente replica con ironia, mostrando un certo savoir-faire: “State tranquilli: Napoli è talmente bella…e poi Edinson dove le trova delle mozzarelle così buone”?
Il possibile trasferimento di Cavani, insomma, è una bufala. E l’unica bufala che il Matador sembra prendere in considerazione, almeno per il momento, è quella da cui si ricavano le mozzarelle di cui va ghiotto.

Commenta Stampa
di Pietroalessio di Majo
Riproduzione riservata ©