Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

L'agente:"Inler voleva restare ad Udine"


L'agente:'Inler voleva restare ad Udine'
08/09/2010, 14:09

Inler è rimasto a Udine perché ha voglia di crescere e maturare prima di fare il grande salto. E’ quanto emerge dalle parole del suo procuratore Dino Lamberti, intervenuto all’Arena Azzurra su Radio Quinta Rete. “Non ho avuto contatti diretti con il Napoli, so che si sono parlate le due società però il club azzurro non ha mostrato un grande interesse a negoziare, almeno così so. Con l’Inter ci sono stati contatti negli ultimi giorni e poi è stato difficile trovare l’accordo. E’ stata anche una decisione del ragazzo e mia quella di restare a Udine, perché la famiglia Pozzo vuole fare un buon campionato e a Inler fa bene svilupparsi ancora, prima di fare un passo in una grande squadra. E’ importante che sia completo prima di fare una scelta del genere. Quando vai in una squadra così bisogna giocare altrimenti bastano due settimane e sei dimenticato. I passi devono essere quelli giusti, non solo sul campo ma anche nello spogliatoio e fuori. Bisogna sviluppare la personalità e lui ha tanto potenziale. E’ meglio crescere dove ti trovi e dove sei qualcuno. L’Udinese per i giovani è la miglior piazza, sei tranquillo. Gennaio? Non bisogna dire mai di no. Inler interessa anche al Liverpool e non diventa facile per il Napoli. Non si sa mai: se l’Udinese va malissimo e le altre si ritirano…è difficile da dire. Napoli è una piazza interessante, ma è inutile parlare di una cosa ancora inesistente. Benitez lo seguiva anche prima di arrivare a Milano, l’Udinese naturalmente non lo da per due soldi, vuole quanto il giocatore vale. La società ha il diritto di prendere la somma che ritiene opportuna”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©