Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

Landoni (Sky): Maggio è sostituibile, il pocho no


Landoni (Sky): Maggio è sostituibile, il pocho no
19/03/2011, 14:03

A Radio Crc è intervenuto Carlo Landoni, giornalista di Mediaset:
“Vedere la Juventus così indietro è strano e dimostra che qualcosa non ha funzionato nella società bianconera. Il progetto di De Laurentiis invece sta andando a gonfie vele, la società sta facendo crescere il Napoli anno dopo anno. Sembra che siano ritornati i periodi d’oro di Maradona, forse tra un paio di anni la squadra di Mazzarri potrà lotterà per lo scudetto, perché quest’anno credo sia prematuro parlare del titolo ufficiale anche se il campionato non è ancora finito e tutto è ancora possibile. Sulla carta in base al calendario delle ultime partite di questo campionato Napoli e Inter sono avvantaggiate. Mourinho ha dichiarato di aspettare il Napoli in Champions. Il Napoli ha recuperato un giocatore fondamentale che è Lavezzi. Si è sentita la sua mancanza nelle tre giornate di squalifica. Il Pocho è un giocatore imprevedibile, si muove secondo istinto, non ha una posizione fissa e mette in difficoltà le difese. Cavani è un uomo da gol, non una macchina da gol, quindi è normale che non possa segnare sempre. Il Cagliari e il suo allenatore hanno voglia di rivincita e domani sera verranno al san Paolo per battere la squadra azzurra. Donadoni avrà voglia di riscattarsi con chi lo ha esonerato da Napoli. L’assenza di Maggio sarà un punto a sfavore per il gruppo azzurro perché Maggio è un centrocampista che riassume la voglia del Napoli di andare avanti. Sta bene sua fisicamente e mentalmente, ed ha grande grinta. Zuniga però saprà essere una alternativa valida. Maggio è un giocatore sostituibile, lo stesso non può dirsi di Lavezzi. De Sanctis merita di entrare nella storia battendo i record, è un portiere eccezionale ed è un punto di riferimento del Napoli. Il calendario del Milan sula carta è più difficile rispetto a quello del Napoli e dell’Inter. Il Napoli deve pensare a vincere partita dopo partita. Se dovesse qualificarsi in Champions sarebbe già un obiettivo importantissimo, se poi dovesse arrivare ancora più in lato sarebbe un sogno che si realizza”.

Commenta Stampa
di Roberto Russo
Riproduzione riservata ©