Sport / Vari

Commenta Stampa

L'atleta senza gamba trionfa alla maratona di Chicago



L'atleta senza gamba trionfa alla maratona di Chicago
12/10/2009, 09:10


Quattro ore e trentacinque minuti, questo il tempo impiegato dall’italiano Gianni Sasso nel percorrere i quaranta chilometri della maratona di Chicago, una delle sette corse più importanti al mondo. Gianni, natio e residente sulla stupenda isola d’Ischia dove all’età di sedici anni a seguito di un drammatico incidente stradale perse la gamba sinistra, che senza una gamba e con il solo ausilio delle stampelle a quarant’anni suonati sta letteralmente strabiliando il mondo con le sue imprese sportive, già lo scorso anno riuscì a battere il record del mondo della categoria appartenente a un altro italiano, Fabrizio Macchi, raggiungendo il traguardo dopo cinque ore, cinque minuti e quarantaquattro secondi, migliorando, così, di quasi un’ora il precedente primato: incredibile! Stamattina a Chicago, Gianni Sasso ha scritto un’altra incredibile pagina di storia sportiva italiana migliorando di circa mezz’ora il record conquistato lo scorso anno alla maratona newyorkese. Qualche giorno fa lo avevamo intervistato nel corso di uno dei suoi ultimi allenamenti effettuati prima della partenza per Chicago. Si sentiva in forma e si era detto ottimista circa una sua prestazione positiva ma aveva sottolineato, con sincera umiltà, che il suo obiettivo principale era quello di riuscire a giungere sino in fondo al traguardo – impresa già ardua questa - ma che comunque avrebbe tentato di migliorare di qualche minuto il suo precedente record mondiale. Ebbene, Gianni con la forza di volontà e la tenacia che da sempre lo contraddistinguono, non solo ha raggiunto il traguardo ma ha migliorato di ben mezz’ora il record del mondo: che impresa! Un’impresa che si va ad aggiungere alle tante che lo hanno visto protagonista negli ultimi anni e che probabilmente non sarà neppure l’ultima. Grazie Gianni, orgoglio sportivo dell’Italia intera, per averci regalato un’altra indimenticabile ed esaltante pagina sportiva di livello mondiale. Per la cronaca la maratona è stata vinta per la categoria maschile dal keniano Samuel Wanjiru e per quella femminile dalla russa Lilia Shobukhova

Commenta Stampa
di Gennaro Savio
Riproduzione riservata ©