Sport / Atletica

Commenta Stampa

L’Atletica Aversa è protagonista nelle Marche


L’Atletica Aversa è protagonista nelle Marche
30/07/2012, 10:52

Giulianova - Dodici anni ed un talento ancora tutto da esplorare. E’ il risultato di una strepitosa prestazione nel Peso Ragazze che ha portato Giorgia Romano di Bellona, giovanissima atleta dell’Atletica Aversa presieduta dal dott. Vittorio Savino, ad un lancio di 13.16 al 12° Meeting Internazionale Città di Giulianova in ricordo di Edoardo Patanè e Donato Marà. Il tecnico della pesista, prof. Giuseppe Romano, lo aveva già preannunciato alle prime prestazioni di tutto rispetto in altre gare, mantenendo l’impegno e la promessa di migliorare nel getto quelle prestazioni che hanno portato la Romano addirittura a stravincere con una eleganza naturale che ha atterrito le avversarie, ha esaltato gli appassionati e ha regalato alla Campania in una sola memorabile serata la Megaglia d’Oro, la Migliore Prestazione Tecnica del Meeting e il nuovo Record Regionale, detenuto prima della Romano dalla pesista Giada Corvino, record che era imbattuto da ben 13 anni. La trasferta, sull’Adriatico ha portato in alto il nome della società casertana dell’Atletica Aversa grazie all’ importante prestazione di Pietro Galascio nei 1500 mt., che gli ha consegnato la medaglia d’argento, e poi di Umberto Petri nel Lungo che lo ha portato sul terzo gradino del podio, mentre per Marco Carusone, nella stessa gara, si è registrato un buon piazzato all’ottavo posto.
Nella bella cornice giulianovese sono stati tanti i risultati interessanti ottenuti dagli atleti sul campo: seconda miglior prestazione dell’anno dei 110 hs allievi del riccionese Alessandro Faragone, miglior prestazione italiana nei 60 m di Noemi Ruggieri dell’Olimpia Nettuno e miglior prestazione italiana nel Lungo di Vitor Joao Romani sempre dell’Olimpia Nettuno.

Ma il sigillo alla partecipazione dei quattro casertani, è stato dato soprattutto dalla prestazione di Giorgia Romano che è salita ancora una volta sul gradino più alto del podio aggiudicandosi il Memorial Donato Marà, riservato al miglior risultato tecnico femminile, con 913 punti, mentre il Trofeo Città di Giulianova, riservato al miglior risultato maschile, è andato a Vitor Joao Romani , con 903 punti, e si tratta di un calcolo tabellare aggiornata ogni anno che parametrizza il risultato di discipline differenti.
La serata per la Romano è stata caratterizzata da altri eventi importanti. Infatti, è stata premiata da Annalisa Minetti, madrina del Meeting, che è una star dell’atleta leggera femminile. La cantante, accompagnata da un altro grande dell’atletica leggera italiana, il mezzofondista Andrea Giocondi, olimpionico e vice campione mondiale dei 1500 mt., ha premiato personalmente la brillante prestazione della giovane pesista con questo augurio “ Il tuo è un talento incredibile, cerca di continuare a coltivarlo”, anche perché al momento si tratta della seconda misura in Italia. Ricordiamo che la Minetti è una partecipante ai prossimi Giochi Paraolimpici di Londra, dove parte favorita nella gara dei 1500 mt., in cui è campionessa mondiale per tale specialità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©