Sport / Calcio

Commenta Stampa

LO SCRIVE LA GDS

"Lavezzi cerca un ricco contratto. Inter in pole"


'Lavezzi cerca un ricco contratto. Inter in pole'
03/05/2012, 12:05

Non sarà un compleanno triste, nonostante l’attualità. Anzi, lo festeggerà per bene, Ezequiel Lavezzi che oggi compie 27 anni. Non saranno le ultime partite in panchina a rovinargli l’umore: il Pocho tira dritto per la sua strada, impegnato com’è in questo finale di campionato: martedì, il Napoli ha battuto il Palermo nell’anticipo, al San Paolo (2-0), con reti di Cavani e Hamsik. Niente polemiche, ma non giocare gli pesa tanto. Da tre settimane, non è più tra i titolari, Mazzarri gli sta preferendo Goran Pandev che è il più in forma. Ne ha discusso con l’interessato, il tecnico, spiegandogli che non ha nulla nei suoi confronti e che se gioca un altro al suo posto è solo perché lo ritiene più in palla. «Ho sempre accettato le scelte dell’allenatore, compresa quella di martedì sera. È chiaro che mi piacerebbe scendere in campo sempre, ma non mi permetterei mai dimancare di rispetto al mister, alla squadra e aimiei compagni», ha fatto sapere il Pocho che ha parlato anche di futuro: «Non do peso alle voci di mercato, da sempre, circondano la mia esperienza a Napoli. Sono concentrato solo sulla qualificazione alla prossima Champions League e alla finale di Coppa Italia».
Incontro a breve - Le indiscrezioni di mercato, in ogni modo, hanno alterato un po’ il rapporto tra Lavezzi ed il club. Aurelio De Laurentiis è stato abbastanza chiaro: se vorrà andare via, lui non farà nulla per trattenerlo. E dinanzi alla possibilità di assicurarsi l’ultimo vero contratto della sua carriera, è sempre più probabile che il Pocho faccia valere la clausola rescissoria (31 milioni di euro) per poi legarsi al nuovo club (Inter in pole) per il prossimo quinquennio prima di ritornarsene a casa, in Argentina, per concludere la carriera. La discussione col Napoli potrebbe essere aperta prossimamente, adesso che il presidente è rientrato dalla Cina.
FONTE: GAZZETTA DELLO SPORT
PdM

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©