Sport / Calcio Napoli

Commenta Stampa

PARLA SERSE COSMI

"Lavezzi fuoriclasse vero, lo comprerei sempre"


'Lavezzi fuoriclasse vero, lo comprerei sempre'
25/10/2011, 10:10

Fatica da doppio impegno. Serse Cosmi ha vissuto l'esperienza campionato-Champions alla guida dell'Udinese nel 2005 e non è sorpreso dalla frenata degli azzurri e dal calo dei big d'attacco.
«È molto difficile tenere il passo tra campionato e Champions League, due competizioni di altissimo livello che ti portano via tante energie a livello mentale oltre che fisico. Non puoi sempre pensare di piazzare due prestazioni al top una dietro l'altra, non puoi sempre pareggiare in casa del Manchester City e quattro giorni dopo battere il Milan».
E domani c'è l'Udinese al San Paolo...
«Mazzarri e Guidolin sono i migliori allenatori italiani degli ultimi anni. I risultati parlano chiaro: Napoli e Udinese giocano un ottimo calcio, due splendide realtà. Al San Paolo sarà una partita molto interessante».
Quali le qualità migliori di Mazzarri?
«Sta facendo un gran lavoro. Ha messo su un bel gruppo e ha creato una buona organizzazione di gioco. Mazzarri sta ripetendo ciò che ha sempre fatto nella sua carriera: un tecnico realista, non crea illusioni e basa tutto sul lavoro di campo».
Chi arriva più in alto: Napoli o Udinese?
«Il Napoli potrà inserirsi nella corsa scudetto con le favorite che a mio avviso restano Milan e Juventus. Poi c'è l'Inter di Ranieri che ha tutto il tempo per poter rientrare in corsa. L'Udinese sta facendo benissimo ed è la classica mina vagante della serie A: disputerà un'altra stagione importante ma credo che al massimo possa ambire al terzo posto, cioè alla qualificazione diretta in Champions League. Protagoniste saranno anche Roma e Lazio, le due formazioni romane però partono un passo indietro rispetto alle altre».
I tenori azzurri: chi le piace di più?
«Lavezzi, lui è il vero fuoriclasse. Lo sceglierei sempre nelle mie squadre. Conosco bene Hamsik che ho allenato a Brescia. Era già fortissimo a 19 anni, figuriamoci adesso. Se cresce ulteriormente in continuità può diventare un campionissimo. La sua capacità di inserirsi in zona tiro è la qualità migliore».
FONTE: IL MATTINO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©